mercoledì 8 agosto 2018

Verso il Palio 2018 - Il Rione Santa Caterina


Il nome del Rione deriva dalla pregevole chiesa parrocchiale (sec. XVIII) dedicata a Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto. Adiacente alla chiesa si ammira la Torre rossa o di San Secondo in laterizi e arenaria, che nella parte inferiore conserva la struttura di porta palatina di epoca romana (I secolo d.C.), sopraelevata poi in età medievale (XI secolo). Il primo Palio e’ stato vinto nel 1970. Ha poi nuovamente vinto nel 2003 e nel 2014.
COLORI: rosso e celeste

RETTRICE: Nicoletta Sozio

VITTORIE:






1970

Sergio Ruiu "Il Professore" su Amedeo

Rettore: Giuseppe Nosenzo







2003

Giovanni Atzeni "Tittia" su Ergosong

Rettore: Nicoletta Sozio







2014

Andrea Mari "Brio" su 958

Rettore: Nicoletta Sozio


TEMA DELLA SFILATA: "Festeggiamenti in Asti in occasione del passaggio di Arrigo VII tra le mura cittadine"

Correva l’anno 1310 e Asti ghibellina, come ci racconta il cronista Guglielmo Ventura, accoglieva festante l’imperatore Enrico VII, l’ ”alto Arrigo” ricordato da Dante, che nel corso del suo viaggio diretto a Roma per ottenere l’incoronazione toccò i principali centri dell’Italia centro settentrionale.
La sua presenza aveva lo scopo di restaurare l’autorità imperiale nell’Italia del nord pacificandola dopo un periodo di forti tensioni.
Egli ridimensionò la preminenza guelfa, ordinò che fossero riammesse nelle città le famiglie ghibelline esiliate e affidò il governo a propri vicari affinché governassero e amministrassero la giustizia conferendo pace e stabilità.
La famiglia dei nobili Roero, schierata politicamente con i ghibellini e per questo motivo esiliata dalla città dalle forze guelfe, con l’intenzione di esprimere all’Imperatore la sua gratitudine per la fine dell’esilio e il tanto desiderato rientro tra le mura cittadine, decise di organizzare grandi festeggiamenti in suo onore.
I festeggiamenti prevedevano ricchi banchetti e svaghi di ogni tipo per tutti i partecipanti.
In epoca medievale infatti, il banchetto ricopriva molteplici significati. Con esso si ricambiavano favori  politici ricevuti, si ristabilivano alleanze e dominazioni, si ostentavano ricchezze e si onoravano ospiti importanti.
L’abbondanza del cibo offerto rispecchiava la ricchezza della famiglia nobile che lo aveva allestito: sulle ricche tavole imbandite vi erano arrosti, selvaggina condita con spezie ricercate e costose, pesci, minestre, miele e salse dai sapori più diversi. Completavano il clima di festa musiche e danze, saltimbanchi, cantastorie, giocolieri del fuoco con le loro divertenti esibizioni.

FANTINO: La Vittoria del 2014 con Andrea Mari, poi tre amare eliminazioni in batteria (una con lo stesso Mari e le ultime due con Sebastiano Murtas) e, in questo 2018, una nuova strada da percorrere. Santa Caterina riparte da Simone Mereu, fantino di esperienza e di sicuro affidamento. A lui, come detto, il compito di riportare i rosso-celesti in finale dopo tre anni di assenza. Una finale che Mereu in Piazza Alfieri aveva saputo già centrare nel 2016 quando, dopo diversi anni di assenza era tornato ad Asti vestendo i colori di Baldichieri. Meno fortunato è stato, invece, il Palio dello scorso anno, concluso da Mereu e Baldichieri con un quarto posto in batteria. Quello di settembre sarà il sesto Palio astigiano di Mereu che, prima di difendere i colori di Baldichieri, aveva già corso tra il 2007 e il 2009 per Viatosto e Nizza Monferrato. Se ad Asti Mereu non è ancora riuscito a dimostrare sino in fondo il proprio valore, ben diverso è il suo curriculum negli altri Palii italiani, con il fantino sardo già vincitore tra gli altri di tre edizioni del Palio di Fucecchio (2011, 2014 e 2015) e di una di quello di Ferrara (2017). Per Mereu ottima è stata anche la stagione 2018 che lo ha visto vincitore del Palio di Mordano (dove già aveva vinto nel 2017), finalista e secondo classificato al Palio di Ferrara, finalista a Fucecchio e partente nei Palii di Abbiategrasso e San Vincenzo.

CAVALLI: Presente solo alle Prove d'addestramento allo stadio di giugno, Mereu ha provato in quell'occasione due cavalli, Villana e La Gioconda. Il primo, un quattro anni d'età, non è poi stato ripresentato a luglio e, pertanto, non potrà prendere parte al Palio di settembre. Dei cavalli testati allo stadio, dunque, resta a disposizione di Mereu solamente La Gioconda, vincitrice della sua batteria a giugno e protagonista in stagione di buone prove anche nelle corse a Fucecchio ed a Pian delle Fornaci.
Oltre a La Gioconda, però, stando ai bene informati, pare probabile che Santa Caterina potrà contare anche su un altro cavallo di grande qualità, testato nelle prove allo stadio di luglio da Rocco Betti. Parliamo di Rexy, cavallo della scuderia di Jonatan Bartoletti che, iscritto alle prove allo stadio di luglio sembrava destinato ad essere montato nell'occasione dallo stesso Mereu, prima che il rinvio delle Prove portasse ad un cambio di monta a favore, per l'appunto, di Betti. Gli occhi attenti degli addetti ai lavori hanno però immediatamente notato l'attenzione riservata dai responsabili corsa di Santa Caterina al cavallo che, con un buono spunto nella partenza della sua batteria, ha ben impressionato nei primi due giri. Lo stesso Rexy, inoltre, ha in stagione vinto in una corsa a Fucecchio e ha preso parte al Palio di Castiglion Fiorentino, dimostrando di essere un cavallo di livello. Se le indiscrezioni dovessero trovare conferme, allora Santa Caterina dovrebbe poter disporre di questi due ottimi cavalli, avendo così la possibilità di scegliere quello più adatto al tracciato di Piazza Alfieri.

LA SETTIMANA DEL PALIO:
- Mercoledì 29 Agosto:
ore 15.00: Visita al Museo del Palio con caccia al tesoro
ore 16.00: Apertura della bancarella del Rione e Banco di Beneficenza
ore 16.30: Merenda con il Fantino
ore 20.00: Pizza in Piazza

- Giovedì 30 Agosto:
ore 16.00: Bambini in sella - giro sui pony
ore 18.30: Esibizione di tutte le specialità dei Giglietti Settore giovanile
ore 20.30: Spaghettata & Karaoke prima dell'iscrizione del fantino

- Venerdì 31 Agosto:
ore 8.30 e ore 16.30: Ritrovo prima delle Prove in Piazza Alfieri
ore 20.00: Cenino con musica dal vivo

- Sabato 1 Settembre:
ore 20.30: Cena Propiziatoria con musica dal vivo

- Domenica 2 Settembre:
ore 10.00: Bancarella del Rione e Corteo Storico per le vie del Rione
ore 11.00: Santa Messa nella Chiesa di Santa Caterina
ore 11.45: Benedizione del cavallo e del Fantino