sabato 16 febbraio 2019

Montechiaro - Gli eventi in programma nel mese di Marzo


Riceviamo e pubblichiamo di seguito un Comunicato del Comitato Palio Montechiaro che presenta le prossime iniziative in programma, la Festa delle donne e Golosaria.

"Il nuovo comitato, apre la stagione paliesca con una serie di eventi sul territorio, ma andiamo per ordine, si inizierà sabato 9 marzo con la festa delle donne, al pomeriggio nella sede del comitato, apertura della mostra d'arte contemporanea a tema libero con artisti da tutt'Italia: La donna nei colori dell'arte, alla sera cena, come da locandina. Si proseguirà a fine marzo con Golosaria, in collaborazione con la Pro Loco, rassegna di arte, cultura. gusto, camminate sui sentieri del tartufo e tambass".

venerdì 15 febbraio 2019

Nizza - Domenica 24 febbraio il Carnevale in Maschera

Riceviamo dal Comitato Palio di Nizza e pubblichiamo di seguito un Comunicato di presentazione del “Carnevale in Maschera”, evento in programma domenica 24 febbraio.

“Come è ormai tradizione il Comitato Palio Nizza conferma, anche nel 2019, il consueto appuntamento con il favoloso “Carnevale in Maschera". Domenica 24/2, a partire dalle ore 15:30, al Foro Boario di Nizza Monferrato verrà proposto un pomeriggio in maschera riservato ai bambini e ai ragazzi nicesi e dei comuni limitrofi; l'animazione sarà garantita dai componenti del Comitato Palio che allieteranno i più piccoli con giochi e merenda per tutti. Ingresso gratuito a bambini, ragazzi e genitori.”

mercoledì 13 febbraio 2019

San Secondo - Sabato 16 febbraio il "Carnival Party"


Il Rione San Secondo, sabato 16 Febbraio, in occasione del carnevale, organizza presso la propria sede in C.so Alfieri 284, "ll Carnival Party”.
Nel corso della cena conviviale in maschera sarà possibile gustare un menù fatto di insalata fresca con finocchi, arance e noci, gateau di patate e prosciutto, carbonara e bugie con crema al cioccolato. Il costo della serata è di 15 euro.  Al termine dell'evento verrà premiata la miglior maschera e la serata proseguirà con servizio bar e karaoke. 

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile fare riferimento al numero di telefono indicato sulla locandina.

martedì 12 febbraio 2019

Il Premio Mara Sillano Sabatini al Borgo Viatosto . Il resoconto della serata organizzata dal Borgo San Pietro.

Foto di Roberto Signorini - tratta dalla pagina Facebook del Borgo San Pietro
Riceviamo dal Borgo San Pietro e pubblichiamo di seguito il resoconto sulla serata di gala per la consegna del Premio Mara Sillano Sabatini, assegnato al Borgo Viatosto, riconosciuto dalla Giuria del Soroptimist come autore della miglior sfilata dei bambini del Palio 2018.

"Clima festoso e grande partecipazione alla “Cena di Gala” di sabato 9 febbraio, organizzata dal Borgo San Pietro per la consegna del Premio "Mara Sillano Sabatini" dedicato alla "Miglior Presenza nel Corteo Storico dei bambini". 
Vincitore di questa settima edizione il Borgo Viatosto con il tema: “Il Giardino nel Medioevo”.
La serata è stata presentata dal nostro rettore, Mario Raviola, che ha ricordato come  sia emozionante condurre questo evento: "i cavallini stilizzati, tanto cari a Mara, che vengono rappresentati sul menu rossoverde unitamente ai colori del Vincitore, sono diventati il logo ufficiale di questo ambito premio dedicato ai bimbi, futuro del nostro Palio" e simbolo di coesione fra Borghi, Rioni e Comuni partecipanti. 
Attestazione di stima per il Borgo San Pietro e parole commoventi rivolte alla famiglia Sabatini da parte del sindaco Maurizio Rasero: "ho partecipato con immenso piacere all'intera serata; riconosco il Premio come un appuntamento fisso e tra i più blasonati degli eventi palieschi; grazie all'indimenticabile figura di Mara, grande donna di Palio, ed esempio, con la sua instancabile passione, per tutto il mondo paliesco".
Presente al gran completo il Gruppo del Capitano del Palio - Michele Gandolfo.
La Presidente del Soroptimist, Franca Giovanna Varvello, consegnando il Premio ha dato lettura della relativa motivazione: “Il tema originale della rievocazione è stato interpretato con corretta rielaborazione dei canoni decorativi e armonica partecipazione dei piccoli figuranti. Risultano evidenti l’impegno e la cura dedicati alla realizzazione sfilata”. 
Con la consegna della pergamena a tutti i Rioni, Borghi e Comuni che hanno partecipato alla Corteo e presenti durante la serata, il Comitato Palio Borgo San Pietro ha espresso il riconoscimento per la loro presenza e per l’impegno profuso durante l’anno per l’organizzazione e il coinvolgimento dei giovanissimi. 
Giovanni Binello, Rettore del Borgo Viatosto, ha ricordato l'anno appena trascorso coronato dalla consegna del Premio Mara Sillano Sabatini, del Premio ASTA 5.0 dedicato ai piccoli musici e sbandieratori e della “Damigella del Palio”.
La famiglia Sabatini e il Comitato Palio Borgo San Pietro ringraziano per la piacevole e gradita partecipazione le autorità intervenute, i rettori e le delegazioni di Borghi, Rioni e Comuni presenti e il Direttore dell'Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane - Scuola Alberghiera di Via Asinari ad Asti per l'eccellente servizio."

Superprestige - San Damiano si aggiudica il 20° Torneo dei Borghi di Bocce


Un centinaio di spettatori si sono dati appuntamento Lunedì 11 Febbraio al Bocciodromo del Circolo “Don Bosticco” della Torretta, per il 3° anno consecutivo delegato ad ospitare il Torneo dei borghi di Bocce, primo degli 8 “appuntamenti” del Superprestige “paliesco” 2019. 

Ha fatto bis la quadretta di San Damiano capitanata dalla rettrice Anna Spadafora (determinante in un paio di “giocate”) che ha battuto per 13-9 in finale i padroni di casa del Comitato Palio Torretta (guidati da Giovanni Spandonaro), così iscrivendo per la seconda volta il proprio nome sull’Albo d’Oro della manifestazione, che metteva in palio il Trofeo “Conc. Tiesse - Suzuki”.

In semifinale San Damiano e Torretta avevano rispettivamente avuto ragione di San Silvestro (13-3) e Castell’Alfero (13-0), a loro volta protagoniste della finale di consolazione che ha visto San Silvestro (M.Teresa Perosino, Rettore/non giocatore) avere ragione per 5-4 di Castell’Alfero (Fabrizio D’Agostino). A seguire, si sono classificate San Secondo (Mauro Nebbiolo) e San Pietro (Mario Raviola). Queste due ultime formazioni impegnate nella “sfida dell’acciuga” vinta per 13-11 dalla quadretta di San Secondo su San Pietro, con tanto di “goliardico” trofeino per gli ultimi classificati. Come già era avvenuto nel 2017 e nel 2018 con San Silvestro.

lunedì 11 febbraio 2019

Cattedrale - Sabato 23 febbraio la Polenta del Dom


Avrà luogo sabato 23 febbraio, a partire dalle ore 20, presso la sede del Rione in Corso Alfieri 381, la Polenta del Dom, evento organizzato dal Comitato Palio della Cattedrale.

Al prezzo di 10 euro sarà possibile gustare un menù con polenta e formaggi, polenta e spezzatino, dolce.

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile far riferimento al contatto indicato sulla locandina.

venerdì 8 febbraio 2019

San Paolo - Sabato 23 febbraio la “Tradizionale Polenta”


Avrà luogo sabato 23 febbraio, a partire dalle ore 20.30, presso il salone della sede di Via Solari, la cena della polenta del Rione San Paolo. 
Nel corso dell’ormai tradizionale serata organizzata dagli oro-rosso sarà possibile gustare un menù con antipasti, polenta con spezzatino, polenta concia e dolce, il tutto accompagnato da acqua e vino.
Per i più piccoli è inoltre disponibile un menu dedicato a prezzo ridotto. 

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile fare riferimento ai contatti indicati sulla locandina.

giovedì 7 febbraio 2019

San Lazzaro - Sabato 23 febbraio la Gran Polentata


Si rinnoverà sabato 23 febbraio l'ormai tradizionale appuntamento con la "Gran Polentata" del Borgo San Lazzaro. Presso la Bocciofila di Via Tosi, a partire dalle ore 20, sarà possibile gustare un menù fatto di antipasto, polenta condita con sugo e carne, polenta ai formaggi e dolce.

Il costo della serata sarà di 15 euro, con la riduzione a 10 euro per gli under15.

Per info e prenotazioni, da far pervenire entro il 20 febbraio, è possibile far riferimento ai contatti indicati sulla locandina.

Superprestige - Lunedì 11 Febbraio San Damiano-Torretta, finale del 20° Torneo dei Borghi di Bocce


Una finale del tutto inedita quella che Lunedì 11 Febbraio al Circolo “Don Bosticco” della Torrettta assegnerà il successo nel 20° Torneo dei Borghi di Bocce, Trofeo “Conc. Tiesse - Suzuki”.

A contendersi il successo saranno le quadrette di Torretta (Giovanni Spandonaro, con Alberto Lazzarato, Vincenzo Lamberti e Francesco Mendola) e San Damiano (Anna Maria Spadafora, con Mario Boero, Enzo Rabezzana e Giuseppe Carossa) che, vincitrici delle due precedenti edizioni (la Torretta - sette volte sull’Albo d’oro - nel 2017 superando in finale Nizza Monferrato e San Damiano per la prima volta lo scorso anno battendo all’epilogo San Marzanotto), nelle semifinali disputate Mercoledì 4 Febbraio hanno rispettivamente avuto ragione di Castel’Alfero (13-0) e S.Silvestro (13-3). Partite più combattute di quanto farebbero intendere i punteggi.

La serata finale di Lunedì 11 Febbraio proporrà a partire dalle ore 21,00 le 3 partite che “varranno” le prime 6 posizioni, con l’assegnazione dei primi punti del “Superprestige” 2019.

mercoledì 6 febbraio 2019

Superprestige - Scattato il 20° Torneo dei Borghi di Bocce. Stasera le semifinali.


Lunedì 4 Febbraio ha preso il via al Circolo “Don Bosticco” della Torretta il 20° Torneo dei Borghi di Bocce - Trofeo “Tiesse - Conc. Suzuki”, primo degli 8 “appuntamenti” del “Superprestige” paliesco 2019.

Nel turno d’esordio, valido per  i “quarti di finale”, erano impegnate le 6 squadre quest’anno in campo. Senza storia la partita esibizione tra le quadrette di San Damiano (vincitrice lo scorso anno) e Castell’Alfero (3° nel 2018) vinta dalla formazione sandamianese, capitanata dalla rettrice Anna Maria Spadafora (Mario Boero, Enzo Rabezzana e Giuseppe Carossa), per 3-0 (insieme al neo rettore Fabrizio D’Agostino, vestivano i colori “alferesi” Renzo Bianco, Carlo Roero, Primo Surian).

martedì 5 febbraio 2019

Santa Maria Nuova - Domenica 17 febbraio il Pranzo della Polenta


Avrà luogo domenica 17 febbraio, alle ore 12.30, presso la sede del Borgo, il Pranzo della Polenta di Santa Maria Nuova.
Al prezzo di 20 euro sarà possibile gustare un menù fatto di polenta con carbonada, polenta concia, pere after eight e caffè.

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile fare riferimento ai contatti indicati sulla locandina.

Cattedrale - Da sabato 9 febbraio il Torneo di Scala 40


Una nuova iniziativa del Rione Cattedrale si appresta ad andare in scena nel weekend. A partire da sabato 9 febbraio, infatti, il Rione del Duomo organizza il Torneo di Scala 40 a coppie. Il costo di partecipazione è pari a 5 euro a testa. Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile fare riferimento al contatto telefonico indicato sulla locandina.

lunedì 4 febbraio 2019

San Marzanotto - Sabato 23 febbraio la Cena del Cavolo


Riceviamo dal Borgo San Marzanotto e pubblichiamo di seguito il Comunicato sulla Cena del Cavolo, tradizionale appuntamento del Comitato oro-blu, quest’anno in programma sabato 23 febbraio.

“Anche quest'anno la cena del cavolo si ripresenta con la sesta edizione.
La Cena del Cavolo, che in questi anni ha raccolto un sempre più coinvolgimento, vuole essere un appuntamento goliardico e spassoso dove per una volta si potranno smorzare le tensioni che il Palio di Asti  inevitabilmente provoca premiando chi, tra Rioni, Borghi e Comuni, si è "distinto" commettendo la "cavolata dell'anno". 
Chi sarà quest'anno il vincitore?
Lo scopriremo Sabato 23 febbraio alle h. 21 presso il Circolo Ricreativo "Sempre Uniti" in via Palio 26 ad Asti. 
Affrettatevi a prenotare!”

domenica 3 febbraio 2019

Santa Caterina - Ufficiale il ritorno di Valter Pusceddu

Foto tratta dalla pagina Facebook di Brontolo dice la sua
La notizia era nell’aria già da diverse settimane e nella serata di ieri è diventata ufficiale: Valter Pusceddu è il nuovo fantino del Rione Santa Caterina e il prossimo 1 settembre difenderà per la seconda volta in carriera la giubba rossoceleste in Piazza Alfieri.
Pusceddu, già vincitore ad Asti nel 2015 per il Rione San Paolo, torna così nel Rione gigliato dopo l’esperienza del 2010 quando chiuse la finale al secondo posto alle spalle del Borgo Tanaro.
Oltre a quell’esperienza, però, numerosi sono gli intrecci tra Bighino e il Rione Santa Caterina. Pusceddu, infatti, oltre al secondo posto del 2010, conta nel suo curriculum altre due piazze d’onore, arrivate nel 2003 e nel 2014 quando, in entrambe le occasioni, a vincere il Palio era stato proprio il Rione rossoceleste. 
Da sottolineare, inoltre, come Pusceddu arrivi a Santa Caterina dopo aver corso negli ultimi tre anni con la Torretta, Borgo avversario del Rione guidato dalla Rettrice Nicoletta Sozio.

Già detto della vittoria del 2015 con San Paolo e dei tre secondi posti arrivati nel 2014 sempre con San Paolo, nel 2010 con Santa Caterina e nel 2003 con San Secondo, il curriculum astigiano di Pusceddu è completato da altre sei finali, per un totale di dieci finali raggiunte nei 20 Palii corsi in Piazza Alfieri. Oltre ai Borghi e Rioni già citati, Bighino ha vestito ad Asti anche i colori di Tanaro, San Damiano, Cattedrale, Viatosto e San Martino San Rocco.

I brillanti risultati raggiunti nel nostro Palio non sono gli unici della carriera di Pusceddu che è fatta anche di grandi trionfi negli altri Palii italiani. Tra questi spiccano le due vittorie a Legnano nel 2005 e nel 2008, le sette a Castiglion Fiorentino (2004, 2005, 2008, 2010, 2014, 2015 e 2017), le due a Fucecchio (nel 2013 e nel 2018) e le tre a Bientina (2009, 2013 e 2015).

Santa Caterina, che ha annunciato l’arrivo di Pusceddu con un video sulla propria pagina Facebook (questo il link), punta su una monta di assoluto livello per provare quantomeno a ritrovare quell’accesso alla finale che manca proprio dalla vittoria del 2014. Con la scelta di puntare su Bighino, però, le ambizioni dei rossocelesti potrebbero essere ancora più elevate.

venerdì 1 febbraio 2019

Paolo Bernardi è il Maestro del Palio 2019!


Nella cornice di Palazzo Alfieri è stato annunciato, nel tardo pomeriggio odierno, il nome del Maestro del Palio 2019. A dipingere i tre Drappi, i due destinati ai vincitori delle due corse e quello destinato alla Collegiata, sarà Paolo Bernardi. 
Astigiano classe ‘48, Bernardi, come da lui stesso raccontato nel corso della presentazione, è stato insegnante nelle Accademie di Torino, Bologna, Roma e Brera, ma anche scenografo costumista, con un’importante carriera televisiva fatta anche di 25 anni di lavoro con la Rai. A completare il ricco curriculum del Maestro anche le scenografie a livello teatrale, con le sue opere andate in scena al Teatro Regio di Torino, ma anche in altre città italiane quali Bologna e Roma ed in altri Paesi europei, come la Germania e la Francia. 

Ad annunciare la nomina è stato il Sindaco di Asti Maurizio Rasero che, affiancato dal “padrone di casa” Mario Sacco, dagli assessori Gianfranco Imerito, Loretta Bologna e Renato Berzano, dal consigliere delegato al Palio Mario Vespa e dal Capitano del Palio Michele Gandolfo, ha ben illustrato il percorso che ha portato alla scelta del Maestro. Un percorso che ha dapprima visto Bernardi presente nella sua città di nascita con la mostra “Pittore in scena”, ancora in corso di svolgimento a Palazzo Alfieri e, alla luce della nomina odierna, prolungata sino al 24 febbraio. La mostra, nata grazie alla volontà di Bernardi di tornare nella sua città natale, è diventata poi occasione per il Maestro per proporre la sua candidatura a Maestro del Palio. Un’idea che, una volta esaminati ed ammirati alcuni suoi vecchi bozzetti, ha convinto l’amministrazione a puntare su di lui, scelto per ricoprire il prestigioso ruolo nell’anno 2019.

Dopo l’annuncio del Sindaco, la conferenza è proseguita con l’intervento dell’Assessore alla Cultura Gianfranco Imerito, promotore alcuni mesi fa della mostra del Maestro, che ha spiegato come i Palii saranno sicuramente colorati e particolari, grazie anche ad un’idea vincente avuta dal neo Maestro.

Contento della scelta fatta si è detto il Consigliere delegato al Palio Mario Vespa, mentre il Capitano del Palio Michele Gandolfo ha sottolineato come avere nuovamente un Maestro astigiano debba essere un vanto per la città ed un esempio per i giovani astigiani.

La parola è poi passata a Mario Sacco, definito dal Sindaco Rasero come “amico di Asti” prima ancora che presidente di Asti Musei, che ha evidenziato la storia artistica del Maestro Bernardi e le grandi potenzialità del nostro Palio.

Conclusi gli interventi istituzionali è stato poi il turno del Maestro che si è detto contento e soddisfatto di essere stato insignito di un incarico così importante. Nessuna indiscrezione su quelli che saranno i Palii, ancora non dipinti ma sui quali il Maestro è già al lavoro. Da sottolineare, però, come in chiusura di conferenza sia stata confermata la novità ipotizzata nelle scorse settimane sulla misura dei Drappi. Gli stessi, infatti, saranno di misure maggiori rispetto alla tradizione.