sabato 24 febbraio 2018

Intervista a Nicoletta Sozio: Mereu vestirà i colori di Santa Caterina


Il Palio 2018 si avvicina sempre più, il Paliotto non tarda ad arrivare e, in questa atmosfera frizzantina, il Canapo trabocca di curiosità e continua il giro di interviste ai Rettori dei comitati che hanno cambiato il fantino, in vista della corsa del 2 settembre.

Torniamo indietro nel tempo e ci troviamo allo scorso settembre 2017. Si è trattato di un Palio di breve durata per il Rione Santa Caterina; come giudica la corsa e l'uscita anzitempo di Murtas in prima batteria? 

"Più che altro, l'anno scorso avevamo lavorato per fare una corsa con i purosangue, per cui non voglio attribuire alcun tipo di colpa a Sebastiano Murtas. La scelta del mezzosangue, a differenza di altri Comitati, era subordinata al  fatto che siamo arrivati proprio all'ultimo con la decisione di correre con i mezzosangue. Probabilmente, non eravamo così preparati. Si è trattato, più che altro, di una scelta del Comitato. L'anno scorso non avevamo una speranza concreta, l'obiettivo era quello di partecipare."

Con che spirito il rione rosso-celeste si avvicina al Palio 2018? 
"A differenza dell'anno scorso, con la confusione che si era creata, sapendo, per tempo, con quale tipo di cavallo si correrà il Palio, l'organizzazione è totalmente differente e mirata ad ottenere concreti ed ottimi risultati."

Per due anni avete puntato su Sebastiano Murtas; che cosa vi ha portato a lasciare andare questa unione, cambiando fantino?
"In questi due anni i risultati non sono venuti e il Comitato chiedeva qualcosa di più. Per questa ragione abbiamo deciso di cambiare."

Mereu è il nome del nuovo fantino di Santa Caterina. Quando avete pensato ad una possibile collaborazione e quali sono i vostri rapporti?
"Si è contattato Mereu grazie ad Alessio Bincoletto, il quale lavora presso la scuderia del fantino, che ha proposto un incontro e ha chiesto di contattarlo. Si è palesata, in questo modo, la possibilità di confrontarci con il fantino Mereu."

Avete qualche idea sul cavallo che porterà i vostri colori in Piazza Alfieri il prossimo settembre?
"Preferisco attendere per fornire informazioni."

Che obiettivi ha Nicoletta Sozio per quanto riguarda il Palio 2018?
"Quest'anno il nostro obiettivo è quello di concretizzare la corsa, cercando di fare qualcosa di più.
Il nostro bersaglio è la finale, perché da quando abbiamo vinto il Palio 2014 non siamo più riusciti ad accedervi. L'obiettivo minimo è questo e poi si valuterà come agire; anche nel 2014 non eravamo favoriti eppure l'esito è stato felice. Bisogna trovarsi nella situazione."

Quali sono gli avversari temuti maggiormente dal Rione rosso-celeste?
"Don Bosco, Torretta, San Secondo e San Martino San Rocco ad oggi, sulla carta, sono favoriti essendo in possesso degli esemplari più forti. Poi, si sa, ogni Palio ha la sua storia."

Il Paliotto si svolgerà a breve. Come sta vivendo questo cambiamento il Gruppo Musici e Sbandieratori del Rione Santa Caterina?

"Quest'anno si paga lo sconto legato ai mesi in meno di allenamenti. A differenza degli altri anni, in cui ci sono circa 11 mesi per potersi allenare, quest'anno non abbiamo a disposizione una bella fetta di tempo. Lo stiamo vivendo con un po' di ansia, più che altro i ragazzi che hanno meno mesi per prepararsi. Poi, è tutto nuovo perché è vero che il Paliotto è una manifestazione consacrata ma con questo spostamento di date, abbiamo comunque una pagina bianca da scrivere, riuscendo per altro a fare bene."

La troviamo d'accordo su questo cambiamento di data?

"Per quanto riguarda il Palio si. A fine agosto si torna dalle ferie e le scuole sono chiuse; che piaccia o no l'inizio delle scuole andava a coincidere con il Palio e dover gestire tutto insieme diventava molto impegnativo per tutti.
Riferendoci al Palio sbandieratori l'unica perplessità che ho riguarda il tempo. Si presuppone che spostando il Palio ai primi di settembre vi sia il giovamento di un clima più mite."

Il Corteo Storico potrebbe risentire delle alte temperature di fine estate. Che cosa ne pensa?
"Con la Commissione Artistica del Collegio Rettori stiamo valutando di apportare alcune modifiche. Le ore a disposizione di luce sono nettamente superiori a tre settimane dopo, quindi si può prendere in considerazione, in base alle temperature che ci saranno, di variare lievemente gli orari. Sono ragionamenti che stiamo facendo.
Quando si sposta una data, si sta riscrivendo completamente, a livello organizzativo, la manifestazione, e, quindi, a mano a mano che si sottopongono i problemi, si cerca di trovare una soluzione tutti insieme.
Sono anni in cui bisogna lavorare sodo, a partire dalla questione purosangue e mezzosangue dello scorso anno, sino al giungere al cambio data dell'anno corrente.
Cercheremo di fare tutto nel migliore dei modi."

venerdì 23 febbraio 2018

Domenica 11 marzo Asti in Rosa, con i colori del Palio

Bene dirselo per tempo: domenica 11 marzo sarà “Asti in rosa con i colori del Palio”. A pochi giorni dalle celebrazioni ufficiali l’evento comunicherà l’energia delle donne, ben presente in tutte le attività che la vedono protagonista e di cui anche lo sport, insieme al movimento, la costanza e la solidarietà sono identità e messaggio.

Questa quarta edizione della camminata, assolutamente non competitiva, si svilupperà attraverso un itinerario, facilmente percorribile e tale da apprezzare la città di domenica mattina e che, si augurano gli organizzatori, “diventi una domenica speciale. L’auspicio è di essere in tanti per sostenere progetti importanti di alto valore sociale e culturale nella mission della Lega italiana lotta ai tumori” (Lilt).

Asti in rosa prenderà il via alle ore 10 da piazza San Secondo, si snoderà in un lungo percorso per le vie cittadine e terminerà con musica, danze e coreografie delle classi di scuola partecipanti, di GSH Pegaso e delle società sportive astigiane. Anche la realizzazione di un dvd, da parte degli studenti del Liceo Artistico B. Alfieri a testimonianza del festoso evento.

giovedì 22 febbraio 2018

Baldichieri: giovedì 8 marzo una cena per la Festa della Donna

Il Comitato Palio del Comune di Baldichieri celebrerà, giovedì 8 marzo, la Festa della Donna organizzando una cena presso il Bocciodromo del paese.

Come indicato sulla locandina, durante la cena verranno serviti gamberetti in salsa aurora, insalata di polpa di granchio, paella, dolce della donna e sangria. La serata, che ha un costo di 25 euro, verrà poi animata con la presenza di un dj.

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni è possibile recarsi presso i punti vendita indicati sulla locandina o contattare il numero di telefono presente sulla stessa.

Il Pranzo della Polenta di Santa Maria Nuova

Tra qualche giorno, il cuore del Borgo di Santa Maria Nuova ospiterà il tanto atteso Pranzo della Polenta, tradizionale evento gastronomico dei Grifoni.
L’appuntamento è per domenica 25 febbraio oe 12.30 presso la sede del Comitato Palio, in Via Arò n. 54.
Come da tradizione verrà servita polenta carbonada, polenta concia e per finire pere after eight con biscotti, il tutto accompagnato da acqua, vino, caffè e digestivo.
Costo del pranzo € 20,00.

Per le prenotazioni, aperte ancora qualche giorno, contattare Gigliola : 349-7150355 o mandare una mail a ufficio stampa.santamarianuova@gmail.com


mercoledì 21 febbraio 2018

Venerdì la chiusura per le iscrizioni al 21° Torneo Borghi di Bowling. Già 17 i Comitati Palio iscritti.


Con il successo del Comitato Palio San Damiano nel 19° Torneo dei Borghi di Bocce, ha preso ufficialmente il via la 22a edizione del "Superprestige" - Trofeo Conc. “Tiesse”, forte anche quest'anno di otto eventi a "respiro paliofilo". Il Torneo di Bocce ha di fatto passato il "testimone" al 21° Torneo di Bowling (7/22 Marzo al "Red & Black") che ha finora raccolto 16 adesioni, per le quali ci sarà comunque tempo fino a Venerdì 23 Febbraio. In pista andranno anche i borghigiani "Under 14 (nati dopo il 1° Gennaio 2004) che porteranno in dote ai rispettivi Comitati i punti conquistati. 

Nel frattempo buona parte dei Comitati Palio già iscritti (15 su 17) hanno indicato la data preferita per la fase di qualificazione:

Mercoledì 7 Marzo: Montechiaro - Nizza Monferrato

Giovedì 8 Marzo: San Marzanotto - San Pietro - Santa Maria Nuova - San Silvestro - Moncalvo (serata completa)

Venerdì 9 Marzo: San Martino San Rocco - San Lazzaro - Castell’Alfero - Torretta - Cattedrale (serata completa)

Mercoledì 14 Marzo: San Damiano - Don Bosco - San Secondo

Buona la prima alla cena dell'unione a Montechiaro d'Asti


Buona la prima alla cena dell'unione delle associazioni, svoltasi sabato 17 febbraio nel teatro comunale, insieme per Montechiaro al Palio di Asti.

L'area alpina Zanco Montechiaro Monferrato-ovest e la sezione U.N.I.R.R. Monferrato, ideatori di questa cena solidale, nonostante siano associazioni d'arma, non sono estranee alla vita sociale del paese e collaborano con tutte le altre associazioni che operano sul territorio.