venerdì 16 novembre 2018

San Secondo - Questo il Direttivo-Esecutivo dell'anno 2018/2019


Riceviamo e pubblichiamo di seguito il nuovo Direttivo - Esecutivo del rione San Secondo che rimarrà in carica nell’anno paliesco 2018/2019.

Consiglio Direttivo:

Rettore: Mauro Nebbiolo
Vice Rettore Vicario Priore: Gianluca Assandri
Vice Rettore Segretario: Diego Torchia
Vice Rettore Tesoriere: Fabrizio Rissone
Vice Rettore Resp.le Corsa: Alberto Vairo

giovedì 15 novembre 2018

Il Palio 2019 sarà doppio. Questa la probabile formula del Palio Straordinario.

Foto d'archivio di Francesco Sciutto

Il Palio di Asti 2019 sembra ormai sempre più delineato. Dopo le tante ipotesi circolate nell’arco degli ultimi due mesi, la serata di venerdì prima e quella di ieri poi hanno lasciato in dote indicazioni che paiono destinate a tramutarsi in realtà. Se, infatti, la scorsa settimana era stata utile per far andare in scena l’incontro tra i 21 Rettori, chiamati a scegliere quale dei quattro format proposti dal Sindaco Rasero fosse quello maggiormente gradito, nella serata di ieri gli stessi Rettori hanno avuto un confronto con il primo cittadino astigiano che ha comunicato con quali modalità si correrà il prossimo Palio di Asti. Partendo dalla ferma volontà di Rasero di indire un’edizione straordinaria del Palio, ed una volta emersa l’impossibilità di correre due Palii in due diverse date, la strada scelta è stata quella di disputare due Palii distinti entrambi il 1 settembre 2019. 
Da qui, una volta preso atto dell’esito delle votazioni in Collegio dei Rettori sui quattro format da lui proposti, Rasero ha comunicato che la formula del Palio sarà quella delle due batterie da sette partecipanti per ognuna con susseguente finale a otto, inframmezzata da un altro Palio disputato con una corsa secca da almeno sette partecipanti. Già chiara anche la divisione dei partecipanti. A prendere parte alle due batterie da sette saranno i 14 Borghi e Rioni cittadini che si contenderanno poi in finale un Palio che potrebbe prendere il nome di Palio di San Secondo. Tra le due batterie e la finale del Palio di San Secondo andrà invece in scena l’altro Palio, che potrebbe prendere il nome di Palio di Asti e che vedrà al canapo i 7 Comuni. Da non escludere però, almeno nelle idee di Rasero, che questa corsa venga allargata ad una partecipazione di uno o due nuovi ulteriori contendenti.

Due Palii dunque, uno con al canapo i Borghi e Rioni cittadini e l’altro con i Comuni. Due Palii che avranno quindi due diversi vincitori, entrambi premiati con il tradizionale Drappo (che potrebbe però essere di maggiori dimensioni rispetto alla tradizione) e due bandiere che verranno esposte per tutto l’anno dal balcone del Palazzo Civico. In più riprese, infatti, Rasero ha voluto sottolineare la pari dignità delle due corse e l’importanza che verrà riconosciuta ad entrambi i vincitori. 

Ora la palla passa al Consiglio del Palio che, come annunciato nell’ordine del giorno della convocazione, martedì sera analizzerà le proposte che potrebbero poi anche passare alla votazione utile a mettere la parola fine alle discussioni. Poi sarà tempo di definizione dei dettagli in vista dell’edizione 2019 del Palio di Asti. Un’edizione doppia e sicuramente destinata a passare alla storia.

Martedì 20 novembre il Consiglio del Palio


È stato convocato per martedì 20 novembre, alle ore 21.00, presso la Sala Consigliare del Palazzo Civico, il Consiglio del Palio. 
Un Consiglio che, stante l’ordine del giorno, si preannuncia particolarmente importante per la prossima edizione della nostra Festa. 
Durante il Consiglio, inoltre, verrà votata la riconferma del Capitano del Palio Michele Gandolfo che, negli scorsi giorni, ha dato conferma della propria disponibilità a ricoprire l’incarico anche nell’anno 2019. 

Questo, nel dettaglio, l’ordine del giorno della seduta:
- Nomina del Capitano del Palio
- Estrazione a sorte dell’ordine di sfilata del Corteo Storico 2019
- Palio Straordinario 2019: analisi proposte
- Varie ed evenutali

San Lazzaro - Fabrizio Lano è il nuovo Commissario Tecnico della Nazionale della Fisb


Riceviamo dal Borgo San Lazzaro e pubblichiamo di seguito il comunicato stampa inerente la nomina di Fabrizio Lano quale nuovo Commissario Tecnico della Nazionale della Federazione Italiana Sbandieratori. 

A Fabrizio vanno le congratulazioni della redazione de “Il Canapo”.

“Il Direttivo del Borgo San Lazzaro è lieta di comunicare una importantissima nomina di un suo componente ai più alti vertici della Federazione Italiana Sbandieratori. Nelle scorse settimane, infatti, è stata ufficializzata la nomina di Fabrizio Lano a Commissario Tecnico della Nazionale della Federazione Italiana Sbandieratori. Queste le dichiarazioni del neo eletto Ct della Nazionale: "Sono orgoglioso e felice per questa nomina. Se sono arrivato fin qui lo devo al Borgo San Lazzaro ed al suo gruppo sbandieratori e musici, alla mia famiglia ed alla mia ragazza Alessia. Un ringraziamento particolare alla Presidente della Federazione ed a tutto il suo direttivo per la fiducia che hanno in me riposto. Mai nessun astigiano ha avuto l'onore di avere questa nomina, per cui penso di estendere questo orgoglio a tutta la mia città, al suo Palio ed ai suoi sbandieratori." Il Borgo San Lazzaro si congratula con Fabrizio e ringrazia la Federazione Italiana Sbandieratori per la prestigiosa nomina che unita alla elezione di Carlo Biamino a componente del Collegio dei Probiviri Fisb consolida ancora di più la volontà di collaborazione al fine migliorare sempre la qualità del nostro contributo al mondo della bandiera astigiano e nazionale.” 

mercoledì 14 novembre 2018

Mario Raviola: "Vorrei coinvolgere ancor di più i borghigiani di San Pietro. Dopo 35 anni senza vittoria...."


Dopo che tutti i Comitati hanno provveduto al rinnovo delle cariche in vista del Palio 2019, "Il Canapo" riprende quest'oggi il consueto giro di interviste ai Rettori freschi di elezione. 
Se la scorsa settimana era toccato a Gianluca Panetto di Santa Maria Nuova rispondere alle nostre domande, quest'oggi è stato Mario Raviola, nuova guida del Comitato Palio del Borgo San Pietro, a raccontarsi e a raccontare le proprie idee sul Borgo rosso-verde e sul Palio che verrà.

Chi è Mario Raviola, quale è stato il suo percorso all’interno del Comitato Palio San Pietro e che ruoli ha rivestito prima di essere eletto Rettore?
"Mi sono avvicinato al Comitato Palio Borgo San Pietro una decina di anni fa: mia moglie è originaria del borgo e ha collaborato con la commissione artistica, i miei figli vicini l'una al mondo della sfilata e l'altro a quello degli sbandieratori. Sono entrato in Comitato dando una mano a tutti nelle varie attività ed in diversi ambiti. Negli ultimi due anni, ho fatto un mandato da vice Rettore. Personalmente mi è sempre piaciuto il mondo del Palio e quando mi sono avvicinato al Comitato  ho ritrovato amici di vecchia data e mi si è così accesa la voglia di dare un mio contributo."

martedì 13 novembre 2018

Tanaro - Venerdì 16 "La Tanarría"


Si terrà venerdì 16 novembre, a partire dalle ore 21 presso la sede del Borgo, "La Tanarría", cena della tradizione siciliana organizzata dal Borgo Tanaro.
Nel corso della cena sarà possibile gustare caponata, polpettine al sugo, imbriulata e cannolo, al prezzo di 20 euro con acqua e vino compresi. Al costo di 10 euro, invece, è possibile avere anche il menù bimbi fatto da pasta al sugo, polpettine al sugo e budino.

Per prenotazioni è possibile contattare i numeri indicati sulla locandina.

San Secondo - Venerdì 16 novembre la Cena degli Speroni


Avrà luogo venerdì 16 novembre, presso il Circolo Culturale San Secondo, la Cena degli Speroni organizzata dal Rione del Santo. 
I bianco-rossi ricorderanno così il terzo posto ottenuto nel Palio dello scorso 2 settembre, gustando un ricco menù fatto di insalata russa, flan di cardi con fonduta, peperoni con bagna cauda, pasta al forno, spezzatino misto con carote, salame dolce e caffè. Il tutto accompagnato naturalmente da acqua e vino. 
Con prezzo ridotto, inoltre, sarà possibile richiedere anche il menù bambini presentato sulla locandina.

Sulla stessa locandina è indicato anche il numero di telefono al quale fare riferimento per info e prenotazioni.

lunedì 12 novembre 2018

Cattedrale - Nominati i responsabili e le commissioni per l'anno 2018-2019


Riceviamo dal Rione Cattedrale e pubblichiamo di seguito il comunicato inerente alle nomine dei responsabili e dei componenti delle commissioni del Rione guidato dal Rettore Giuseppe Monticone:

“Il Consiglio Direttivo del Rione Cattedrale ha nominato i responsabili ed ha provveduto alla formazione delle commissioni di lavoro dell' A.P. 2018/2019.
Di seguito le nomine:

Montechiaro - Renzo Rebaudengo è il nuovo Rettore


Una nuova novità va a mutare il quadro dei Rettori in vista del nuovo anno paliesco. Anche il Comitato Palio del Comune di Montechiaro, infatti, ha scelto di cambiare la propria guida, nominando quale nuovo Rettore Renzo Rebaudengo. Rebaudengo succede così a Roberto Fava, Rettore di Montechiaro negli ultimi due anni e mezzo. 

Di seguito il comunicato ufficiale del Comitato Palio di Montechiaro:

"Le luci della ribalta paliofila, si sono accese, dopo la votazione dell'8 novembre, sul nuovo comitato palio che reggerà le sorti del contado nel biennio 2019-2020.

Risultano eletti

RENZO REBAUDENGO  RETTORE

FABRIZIO FERRARIS  VICE RETTORE

PIERO REDOGLIA  TESORIERE

GIANLUCA BRANCATO  SEGRETARIO

ERNESTINO REBAUDENGO  COORDINATORE MANIFESTAZIONI

Don Bosco - Assegnato a Pierluigi Berta il Palio dell'Amicizia


Nel tardo pomeriggio di sabato l'ex Sala Consiliare del Comune di Asti è stata teatro della cerimonia di premiazione del Palio dell'Amicizia, evento organizzato e curato dal Borgo Don Bosco. Il premio, tra la commozione e l'emozione di tutti i presenti in sala, è stato assegnato a Pierlugi Berta, "borghigiano da sempre impegnato al raggiungimento del bene e dell’armonia all’interno della sua comunità, il Rione San Paolo e il mondo del Palio tutto."

Di seguito il comunicato del Borgo guidato da Marco Scassa:

venerdì 9 novembre 2018

Castell'Alfero - Nominate le Commissioni per l'anno 2019


Anche il Comitato Palio del Comune di Castell'Alfero, che nelle scorse settimane aveva scelto quale proprio nuovo Rettore Fabrizio D'Agostino, ha provveduto a formare le Commissioni di lavoro per il nuovo anno. Eccole presentate di seguito:

Rettore: D’Agostino Fabrizio

Vice Rettore: Barbero Enrico

Vice Rettore: Atzori Renato

Vice Rettore: Emanuele Eleonora

Tesoriere: Iovine Rosanna

Segretaria: Tarella Silvana

Don Bosco - Istituite le Commissioni di lavoro


Riceviamo dal Borgo Don Bosco e pubblichiamo di seguito le Commissioni di lavoro del Comitato guidato dal Rettore Marco Scassa.

“Nella data di ieri, 08/11/2018 alle ore 21:30, si è riunita presso la sede del borgo l’assemblea per la nomina dei responsabili delle commissioni di lavoro del Borgo don Bosco.

Di seguito elenco dei responsabili e collaboratori di ogni singolo gruppo di lavoro.

Torretta - Giovanni Spandonaro riconfermato Rettore

Foto tratta dalla pagina Facebook del Borgo Torretta
Si sono svolte nella serata di ieri le votazioni per la nomina del Rettore del Borgo Torretta. I bianco-rosso-blu hanno rinnovato la propria fiducia verso Giovanni Spandonaro che anche nel 2019 resterà così alla guida del Borgo.

Per Spandonaro quello iniziato ieri sera è l’undicesimo mandato consecutivo alla guida della Torretta, in un percorso iniziato nel 2008 e pronto dunque a proseguire all’insegna della continuità.

giovedì 8 novembre 2018

Montechiaro - I giovani musici e sbandieratori alla Fiera Nazionale del tartufo bianco del Monferrato


Nel corso dello scorso weekend i musici e gli sbandieratori di Montechiaro sono stati protagonisti alla Fiera nazionale del tartufo bianco del Monferrato, svoltasi proprio in quel di Montechiaro d’Asti.

Di seguito il resoconto ricevuto dal Comitato Palio bianco-azzurro.
“I nostri portacolori  paliofili under 15, si sono distinti con esibizioni all'ultima edizione della Fiera nazionale del tartufo bianco del monferrato a Montechiaro d'asti, riscuotendo applausi al mattino in occasione dell'apertura della Fiera con un'esibizione sulla pubblica piazza.

Per i numerosi turisti accorsi ad omaggiare Re Tartufo, hanno potuto ammirare la maestria  degli antichi bandierai che agli inizi degli anni 70 usavano aste di legno che non hanno le caratteristiche di quelle di oggi, presentando sulla piazza un'intreccio di coreografie musicali  e con la bandiera, un  biglietto  da visita di prestigio da esportare, in considerazione anche della presenza di una troupe televisiva americana, in giro per il nostro territorio che ha ripreso oltre ai tartufi anche le loro evoluzioni che formeranno oggetto di un corto da presentare al prossimo festival di Venezia.”

Gianluca Panetto: “A Santa Maria Nuova c’è entusiasmo e voglia di guardare avanti.”

Foto tratta dalla pagina Facebook del Borgo Santa Maria Nuova
Mentre in questi giorni il quadro dei Rettori per l'anno 2019 andrà a completarsi, ritorna quest'oggi l'ormai tradizionale appuntamento con le interviste de "Il Canapo" ai Rettori freschi di nomina. Cinque, sino ad ora, sono stati i Comitati che hanno scelto di cambiare la propria guida, con cinque nuovi Rettori chiamati a prendere in mano le redini dei rispettivi Borghi, Rioni e Comuni. 

A rispondere per primo alle nostre domande è stato Gianluca Panetto, nuovo Rettore del Borgo Santa Maria Nuova.

mercoledì 7 novembre 2018

San Marzanotto - Il Direttivo e le Commissioni per l'annata 2018/2019


Dopo l'elezione del nuovo Rettore Emil Dovico, il Borgo San Marzanotto ha provveduto ad ufficializzare anche il Direttivo ed i responsabili delle commissioni per l'anno 2018/2019.

Di seguito il Comunicato ricevuto dal Borgo oro-blu contenente le varie nomine:

"Si è svolta lunedì sera presso la sede del Comitato oro/blu la riunione per stabilire le commissioni che gestiranno l'edizione del Palio 2018/2019.
Il nuovo rettore, Emil Dovico ha cosi stilato i nomi della "scuderia" che l'affiancheranno. Di seguito le nomine :

San Secondo - Il negozio "Monique 21" premiato per la miglior vetrina biancorossa


Riceviamo dal Rione San Secondo e pubblichiamo di seguito il Comunicato relativo alla premiazione dell'iniziativa "La vetrina biancorossa", premio andato quest'anno al negozio Monique 21 di via Gobetti.

"Per il quarto anno consecutivo l'Associazione Rione San Secondo ha premiato "la Vetrina  biancorossa" quella cioè che ha meglio allestito la propria vetrina nel periodo paliesco.
Il premio, consegnato dal Rettore e dal Provveditore per i commercianti Marco Marino, è andato al negozio Monique 21 di via Gobetti con la motivazione: nell'ambito dell'iniziativa "esponi la nostra bandiera" allestiva la Vetrina dando grande risalto e importanza al drappo biancorosso.
Hanno inoltre ricevuto nomination:
Intimo chic di via Bruno Alberto e Di W68 di corso Alfieri.

San Lazzaro - Silvio Quirico riconfermato Rettore

Nel corso della serata di ieri, il Borgo San Lazzaro ha provveduto a nominare il proprio Rettore per il biennio 2019-2020. I Ramarri hanno riconfermato la fiducia verso Silvio Quirico, che nel 2019 ricoprirà la carica di Rettore per il terzo anno consecutivo.

Di seguito il Comunicato ufficiale del Borgo San Lazzaro che, oltre al Rettore, annuncia i componenti del Direttivo, del Collegio dei Probiviri ed i Revisori dei Conti:

L'assemblea del Borgo San Lazzaro ha eletto pochi minuti fa Silvio Quirico come Rettore per il biennio 2019 / 2020. Nominato, inoltre, questa sera il Consiglio Direttivo del Borgo San Lazzaro per il prossimo biennio: Valentina Durizzotto (Rettore Vicario), Fabio Lano (Rettore Vicario Tesoriere), Desiree Demaria (Segretaria), Bruno Scavino, Flavio Badellino, Marisa LaroccaCarlo BiaminoFrancesca Cossetta (Consiglieri). Eletti sempre nella serata il Collegio dei Probiviri (Franco LanoBincoletto Luigi e Cristina Pintus) ed il Comitato dei Revisori dei Conti (Piera Musso, Alessandra Zemolin e Michele Cavanna). La prossima settimana saranno resi noti i nominativi dei responsabili delle varie commissioni dell'Esecutivo.”

martedì 6 novembre 2018

Il 1 Settembre 2019 Asti correrà due Palii?

Foto di Efrem Zanchettin
Le voci si erano fatte forti già nella serata di venerdì e, dopo l’intervista rilasciata dal Sindaco Maurizio Rasero a “La Nuova Provincia”, hanno avuto conferma in queste ore. Come annunciato da Rasero ai Rettori venerdì sera e come confermato al collega Massimo Elia dallo stesso primo cittadino, l’edizione 2019 del Palio di Asti vedrà la disputa di due Palii, entrambi corsi nella stessa giornata, quella di domenica 1 settembre.

La volontà emersa nelle scorse settimane di disputare un’edizione straordinaria del Palio, infatti, si è scontrata con l’mpossibilità economica di disputare una seconda corsa in occasione delle festività di San Secondo e con le perplessità espresse dai Rettori sull’eventualità di correre un Palio nell’ultima domenica di agosto ed uno nella prima domenica di settembre. Questi insoromontabili ostacoli hanno portato a questa nuova idea che dovrebbe vedere la disputa di due corse distinte nel corso della stessa giornata, quella canonica di domenica 1 settembre, per un Palio che per le sue modalità assumerebbe i tratti di Palio Straordinario. 

La disputa dei due Palii implicherà naturalmente anche, nel mese di maggio, la Stima di tre Drappi, uno da consegnare come da tradizione alla Colleggiata e due destinati a due vincitori. Altra novità dovrebbe essere quella della misura dei Drappi che, sempre stando alle parole rilasciate dal Sindaco a La Nuova Provincia, dovrebbero essere di maggior grandezza rispetto al consueto. Drappi che avranno quale immagine in particolare evidenza quella del Santo Patrono. Il 2019, infatti, oltre a corrispondere all’anniversario degli 800 anni dalla concessione della “Bolla d’Oro”, è anche l’anno della ricorrenza dei 1900 anni dal Martirio di San Secondo, patrono della nostra città. 
Elementi e ricorrenze che hanno portato il Sindaco di Asti a volere fortemente la disputa di un’edizione straordinaria del Palio. Edizione che salvo clamorosi ed al momento improbabili dietrofront diventerà realtà.

Fatte le dovute premesse, resta ancora da definire la formula del “doppio Palio”. Quattro le possibili modalità presentate dal Sindaco, due delle quali prevedono la conferma degli attuali 21 partecipanti, una che porterebbe alla riduzione a 18 partecipanti ed un’altra che invece prevederebbe l’ingresso di 3 new entry. Opzioni e possibilità che andiamo a riassumere di seguito:

- Due batterie da 7 partecipanti per ciascuna batteria con successiva finale a 8, inframmezzato da un altro Palio disputato in corsa secca tra gli altri 7 partecipanti.

- Due batterie da 6 partecipanti per ciascuna batteria con successiva finale a 8, inframmezzato da un altro Palio disputato in corsa secca tra gli altri 9 partecipanti.

- Due palii disputati entrambi in corsa secca con 9 partecipanti per ciascuna corsa. 
I partecipanti ai due Palii scenderebbero così a 18, con tre degli attuali partecipanti che rimarrebbero esclusi.

- Due batterie da 8 partecipanti per ciascuna batteria con successiva finale a 8 più un ulteriore Palio disputato in corsa secca sempre con 8 partecipanti. 
I partecipanti ai due Palii salirebbero così a 24, con tre nuovi ingressi. 

Queste dunque le opzioni sul tavolo che verranno discusse nel corso dei prossimi giorni e che dovrebbero arrivare poi al prossimo Consiglio del Palio che, come annunciato da Rasero sempre nell’intervista a “La Nuova Provincia”, dovrebbe essere convocato nei prossimi 7-10 giorni. 

Da sottolineare, infine, come l’edizione 2019 del Palio paia destinata comunque ad essere un unicum nella storia della nostra Festa che a partire dal 2020 tornerebbe ad essere disputata con la classica formula delle tre batterie e la finale.

Sabato 17 novembre la consegna della “Pergamena d’autore 2018” al Rione San Martino San Rocco

Foto di Efrem Zanchettin
Si terrà sabato 17 novembre, presso il Salone dell' A FP “Colline Astigiane” – Scuola Alberghiera, in Via Asinari, 15, la Serata di Gala, organizzata dal Soroptimist International d’Italia - Club di Asti, dedicata alla consegna del Premio Speciale “Pergamena d’Autore 2018” per la miglior presenza nel Corteo Storico del Palio di Asti 2018.

Il  prestigioso Premio, giunto alla 36° edizione, è stato assegnato lo scorso 2 settembre al Rione San Martino San Rocco che aveva presentato nel Corteo Storico dello scorso Palio il tema "L'istituzione del matrimonio nel medioevo astigiano". Il Premio, consistente in un’opera eseguita e donata dal Maestro del Palio di Asti 2018 Antonio Guarene, era stato assegnato a seguito della deliberazione di una Giuria composta dai seguenti membri: Giovanna Guercio Ferraris, Presidente della Giuria Pergamena d’Autore 2018 e Gouverneur S.I.I.; Federico Del Tredici, medievista, Università di Milano; Massimiliano Caldera, storico dell’arte; Valeria Moratti, storico dell’arte; Barbara Rinetti, restauratrice.

sabato 3 novembre 2018

San Paolo - Sabato 17 novembre torna la “Tradizionale Bagna Cauda”



Il Rione San Paolo, dopo le elezioni del Rettore e le nomine del Direttivo, si appresta ad entrare nel nuovo anno paliesco. Come da tradizione il primo evento della nuova annata corrisponde alla serata Bagna Cauda, calendarizzata per sabato 17 novembre.
Gli oro-rosso e tutti quanti vorranno intervenire potranno gustare il tradizionale piatto piemontese  presso il Salone della sede in Via Solari, in una serata che, oltre al piatto principale, vedrà serviti anche un aperitivo, i cappelletti con il brodo ed un dolce. Il tutto accompagnato da acqua e vino. 
Per i più piccoli, inoltre, sarà disponibile anche un “menù bambini”.

Sulla locandina dell’evento sono indicati i numeri di telefono da contattare per maggiori info e per le prenotazioni.

martedì 30 ottobre 2018

Baldichieri - Domani sera l'Halloween Party


Anche quest’anno il Comitato Palio del Comune di Baldichieri propone la festa di Halloween con tanti giochi, trucchi e divertimento. L'appuntamento è fissato naturalmente per domani sera, alle ore 20.30, presso il Bocciodromo. 

Sulla locandina dell'evento, oltre ai prezzi differenziati tra bambini e adulti, sono indicati anche i contatti telefonici da contattare per maggiori informazioni.

San Martino San Rocco - Domani pomeriggio "Junior Halloween Biancoverde"


La festa di Halloween è ormai alle porte e come da tradizione il Rione San Martino San Rocco è pronto a proporre un pomeriggio "terribile" per le vie del Borgo, tra mostri, streghe e fantasmini.
Per tutti i bimbi sanrocchesi, e per i loro amici, l'appuntamento è fissato alle 17.15 di domani, mercoledì 31 ottobre, in Piazza San Martino, per un pomeriggio che, dopo il consueto giro all'insegna del "dolcetto o scherzetto", terminerà poi con un Nutella party. 

lunedì 29 ottobre 2018

San Damiano - Annamaria Spadafora confermata Rettrice


Nel corso della settimana passata si è svolta la riunione del Comitato Palio di San Damiano durante la quale uno dei punti all 'ordine del giorno era il rinnovo del Direttivo.
L'esito delle votazioni ha viso la riconferma della Rettrice Annamaria Spadafora, chiamata così a guidare il Comitato rosso-blu per il terzo anno consecutivo. 
Insieme alla Spadafora sono stati eletti nel Direttivo anche Davide Migliasso, Flavio Torchio, Suity Migliasso, Gioele Remondino, Bianca Deltetto, Chiara Fabris, Rita Campi e Rossana Ramello.

In attesa della formazione delle Commissioni, l'attività del Comitato è già nel vivo. Domenica 11 novembre, infatti, è in programma la gita al mare a Finalborgo ed Arenzano. Inoltre i rossoblu sono già al lavoro per l'organizzazione dell'undicesima edizione del Presepe Vivente a San Damiano d'Asti che si svolgerà sabato 15 dicembre dalle ore 20.45 e domenica 16 dicembre dalle ore 15 nel Borgo dei Sute'. Per maggiori informazioni sugli eventi è possibile fare riferimento alla pagina Facebook "Sbandieratori San Damiano".

Don Bosco - Domenica 18 novembre il Pranzo dei Leoni


Riceviamo dal Borgo Don Bosco e pubblichiamo il comunicato sul Pranzo dei Leoni, evento in programma domenica 18 novembre:

"Il Borgo don Bosco organizza domenica 18 novembre il Pranzo dei Leoni per propiziare il nuovo anno Paliofilo alle porte.
Il Pranzo avrà luogo presso l'Hotel Ristorante La Fertè.
Il menù sarà così composto: due antipasti, un primo, un secondo con contorno, un dolce. Il tutto verrà accompagnato da acqua, vino e caffè.
Il prezzo del pranzo sarà di € 25,00 per gli adulti, di 10,00 € per i bambini da 6 a 12 anni, gratuito per i bambini di età inferiore ai 5 anni.
Per maggiori informazioni è possibile contattare i numeri presenti sulla locandina".

domenica 28 ottobre 2018

Andrea Coghe: "Dopo Siena sono sempre lo stesso ma ora spero che qualcuno voglia conoscermi. Ad Asti...."


La vittoria al termine di un Palio rocambolesco, con il cavallo scosso Remorex che, dopo essere stato condotto sino alla prima posizione dal suo fantino, nell'ultimo giro aveva proseguito scosso la sua corsa sino al bandierino. Poi l'esplosione di gioia del popolo della Tartuca e quella di Andrea Coghe, per la prima volta vincitore in Piazza del Campo. Una vittoria, quella ottenuta sabato scorso nel Palio di Siena Straordinario, che Tempesta ha ricordato e raccontato a "Il Canapo", in una chiacchierata che non lo ha visto sottrarsi neanche alle domande sul suo passato, sul suo futuro, sugli attacchi portati al mondo del Palio e sul prossimo Palio di Asti.

sabato 27 ottobre 2018

Santa Maria Nuova - Gianluca Panetto eletto Rettore


Si sono tenute nella serata di ieri le elezioni del Rettore del Borgo Santa Maria Nuova. Il Comitato rosa-azzurro ha eletto quale sua nuova guida Gianluca Panetto, che succede a Barbara Concone e che per la prima volta ricoprirà la carica di Rettore dei Grifoni.

Questo il Comunicato Stampa del Borgo Santa Maria Nuova con le prime dichiarazioni del neo Rettore e i nominativi dei componenti del nuovo Direttivo:

venerdì 26 ottobre 2018

Moncalvo - Sabato 24 novembre la Cena della Vittoria


Andrà in scena sabato 24 novembre presso il Palabue in Piazza Carlo Alberto a Moncalvo la Cena della Vittoria del Comune aleramico. Tante le sorprese che riserverà la serata, come annunciato dal comunicato del Comitato guidato da Filippo Raimondo. Comunicato che riportiamo di seguito:

“V come Vittoria ma anche come Cinque. È  questo, infatti, il simbolo scelto dal Comitato Palio Moncalvo e che farà da cornice all'intera serata della Cena della Vittoria. L'occasione servirà per festeggiare nel miglior modo possibile il successo, dello scorso 2 settembre in piazza Alfieri, ottenuto da Federico “Guerriero” Arri con Calliope da Clodia. Già da qualche giorno è stata comunicata la data della cena che si terrà sabato 24 Novembre alle ore 20, sotto il Palabue, in piazza Carlo Alberto di Moncalvo. Ora, vi svegliamo il programma della serata. Oltre alla già citata simbologia, a ricordare la vittoria e il quinto palio conquistato (secondo l'antica numerazione romana il numero cinque era rappresentato, appunto, dalla lettera V), il sodalizio aleramico ha messo a punto un ricco evento all'insegna del buon cibo e del divertimento. Per quando riguarda il menù, nessun dubbio sul piatto principale della serata: sua maestà il bollito misto di Moncalvo, per l'occasione rigorosamente di bue, accompagnato dall'immancabile bagnetto verde. Volontà del comitato bianco rosso è, infatti, quella di promuovere e valorizzare tutte le eccellenze locali. Il passo dal Palio, festa regina del territorio, al bollito, piatto re della nostra tavola, è quindi veramente breve. Sul versante divertimenti, sono tanti gli intermezzi che la dirigenza aleramica sta mettendo in piedi. Oltre ai momenti di palio, con la proiezione della corsa e di tanti filmati a ricordo del successo, sarà a fine serata l'appuntamento più atteso con il concerto della Shary Band. Dalle ore 23 in poi si potrà accedere liberamente nel Palabue, quindi anche per coloro che non parteciperanno alla cena, e scatenarsi con il ritmo degli anni '70, '80 e '90. Per i più giovani, dopo lo spettacolo, è previsto un Dj Set, con selezioni della più moderna musica disco ed elettronica, fino a tarda notte. I bianco rossi tengono, poi, a far sapere che sono in corso contatti per portare alla Cena della Vittoria un personaggio molto noto del mondo dello spettacolo che dovrebbe proporre al pubblico la sua performance. Per ora non è dato saperne il nome, sarà una sorpresa da scoprire. Non resta quindi che partecipare alla cena, contattando i numeri 0141/917159 (Rita) oppure 340/6201856 (Diego).”

San Paolo - Nominato il nuovo Direttivo


Ieri sera, durante la prima riunione dell'anno 2018 - 2019, la neo rettrice del rione Oro Rosso Giorgia Mancone ha formalizzato le cariche all'interno del direttivo. I due vicerettori sono Edoardo Pia e Luca Giannini; Massimo Ercole si occuperà della tesoreria mentre ad Ida Pingaro è stata affidata la segreteria. Se per Pia, vice Rettore per il quarto anno consecutivo, e Pingaro, Segretaria già lo scorso anno, si tratta di una riconferma, Giannini ed Ercole rientrano in Direttivo dopo aver ricoperto la carica di Segretario rispettivamente nel 2016 e nel 2017. 
Come previsto dallo Statuto del rione a ogni componente del Direttivo è stata affidata anche la responsabilità di una commissione: Pia si occuperà del Gruppo Sbandieratori e Musici, Giannini delle Manifestazioni, Pingaro dell’Imbandieramento ed Ercole della Bancarella. La rettrice Mancone, invece, oltre alla Commissione Cavallo e Fantino presiederà anche quella relativa alla Sfilata.

Il comitato Palio del rione San Paolo è pronto così ad affrontare una nuova annata paliesca: primo appuntamento in programma sabato 17 novembre, con la tradizionale bagna cauda nei locali della Societá di Mutuo Soccorso di via Solari.

giovedì 25 ottobre 2018

Don Bosco - Sabato 10 novembre la consegna del Palio dell'Amicizia


Anche per l'anno 2018 il Borgo Don Bosco ripropone l'evento "Il Palio dell'amicizia", riconoscimento ideato vent'anni fa, con l’avvallo del suo Comitato e sotto l’egida del Comune di Asti, dalla rettrice a vita Maddalena Spessa.

L'evento avrà luogo sabato 10 novembre presso l'ex Sala Consiliare del Comune di Asti.

Questo il Comunicato del Borgo giallo-blu:

Castell’Alfero - La risposta del Rettore D’Agostino


Riceviamo e pubblichiamo:

“In risposta a quanto dichiarato dal Sig. Paolo Tognin, a nome del nuovo Direttivo, mi sento di precisare quanto segue.
Il risultato è uscito dalle urne il 14 ottobre in virtù di elezioni regolari, libere correttamente gestite dal Comitato uscente.
I principi democratici impongono, anche per quello che riguarda il Palio, la rilevanza dell’opinione degli elettori.
Definire una regolare vittoria elettorale un “sotterfugio” appare oltre che inopportuno, inelegante e fuori luogo.
E’ normale che chi perde le elezioni stia all’opposizione e fornisca la propria collaborazione per il miglior risultato a beneficio del Palio.
Concludo con la speranza che questa sia la fine delle polemiche e che si possa continuare a lavorare per il bene del Comune di Castell’Alfero e del Comitato Palio con la serietà, la passione e l’amore che da sempre ci contraddistinguono.

Castell’Alfero, lì 25 Ottobre 2018
Il Rettore
      Fabrizio D’Agostino”

Tanaro - Per il Palio 2019 riconfermato il fantino Sandro Gessa


Mentre sono ancora in corso le elezioni dei Rettori e dei Direttivi di alcuni Comitati Palio, la mattinata odierna ha portato la prima ufficialità nel quadro dei fantini in vista del Palio del 1 settembre 2019.

A ufficializzare per primo il proprio fantino è stato il Borgo Tanaro che anche per il 2019 ha scelto di rinnovare la propria fiducia verso Sandro Gessa, fantino chiamato così a difendere i colori del Borgo fluviale per il quinto anno consecutivo e per la sesta volta in carriera.

Questo il Comunicato ufficiale del Borgo:

San Pietro - Mario Raviola è il nuovo Rettore


Riceviamo e pubblichiamo:

“Il Comitato Borgo San Pietro è lieto di annunciare che ieri sera presso il Circolo Way Assauto si sono svolte le votazioni per le cariche di Rettore, Vice rettori, Tesoriere e Segretaria per il nuovo esecutivo 2018-2019.
Il nuovo Rettore sarà Mario Raviola con Vice rettori Andrea Benedetti e Ilaria Carrer, Tesoriere Monica Ventimiglia e Segretaria Miranda Ciliberti.
Un grosso in bocca al lupo al nuovo esecutivo.
Le cariche per le commissioni verranno nominate alla prossima riunione.”

mercoledì 24 ottobre 2018

Castell’Alfero - La lettera dell’ex Rettore Paolo Tognin


Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera firmata dall’ex Rettore del Comune di Castell’Alfero Paolo Tognin:

“Visto l'accaduto, mi sento di scrivere queste poche righe.

Fare palio non significa entrare in un gruppo per tirare dei fili e far muovere a piacimento delle persone che hanno tanta voglia di fare bene.

Fare palio non significa poter escludere delle persone soltanto perché vogliono lavorare bene e correttamente.

Fare palio non vuol dire “io comando e tu fai quello che dico io altrimenti non vai bene per il gruppo”.

Fare palio può voler dire anche incontrare delle divergenza che si possono risolvere semplicemente attraverso sereni scambi di opinioni, per raggiungere un risultato ottimale a beneficio del gruppo e del Comitato che si rappresenta.

Fare palio – per chi non lo avesse capito – è una grande passione, che pervade ogni momento della tua vita: non é un “lavoro”. È un impegno, un'attività di volontariato, che richiede tanta, tanta UMILTÀ: quella che è venuta a mancare ultimamente in taluni.

Fare palio é inoltre – e soprattutto – partecipare alle iniziative del gruppo per scambiare opinioni, per arrivare a concrete decisioni sui lavori e sulle attività da portare avanti in armonia.
Proprio l'armonia é però venuta recentemente a mancare per l'assenza di quell'umiltà di cui parlavo prima.

Mi riferisco in particolare a ciò che ci é stato fatto da parte di persone del gruppo a cui davamo fiducia, oltre che da altri, probabilmente male informati sul lavoro e sui risultati ottenuti in questi ultimi anni dal gruppo uscente.

Alcuni hanno considerato quello che é successo come “una sconfitta”, ma a mio avviso per essere sconfitti deve essere stata combattuta una battaglia. Ma qui una battaglia non c'è stata: non ci si é “affrontati” in campo aperto, ma si è preferito agire con sotterfugi. Ecco perché quanto é successo non può essere considerato una “battaglia” da cui si esce “sconfitti”, quanto piuttosto una “pugnalata alle spalle”.

Io penso innanzitutto che si sarebbe potuta risolvere questa “incomprensione” con un franco confronto: anche perché noi del gruppo uscente avremmo volentieri lasciato il posto a chi si fosse proposto per tale incarico ed avremmo collaborato con loro senza riserve. Per come sono andate le cose, però, personalmente non mi sento più di dare alcuna collaborazione.

Considero inoltre veramente offensivo e ipocrita la pretesa di alcuni di essere considerati ancora come “amici” da parte mia, visto che gli amici non riservano il trattamento che io e gli altri del gruppo uscente – questi sì amici – abbiamo ricevuto.

Dal momento che comunque continuo a tenere al Comitato Palio di Castell'Alfero, auguro un buon lavoro al nuovo Direttivo e a tutto il Gruppo dello stesso.

f.to: Paolo TOGNIN”

Cattedrale - Sabato 10 novembre la Cena delle Monete

Il Rione Cattedrale celebrerà sabato 10 novembre con la Cena delle Monete il secondo posto conquistato nel Palio dello scorso 2 settembre. 

La cena, che avrà luogo presso il Ristorante La Fertè, vedrà servito un menù fatto di aperitivo, quattro antipasti, un primo, un secondo con contorno ed un dolce. Il tutto accompagnato da acqua, vino, caffè e amaro. Il prezzo della cena è pari a 25 euro per gli adulti e di 15 euro per i bambini da 6 a 12 anni, mentre sarà gratuita per i bimbi fini a 5 anni. 

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero di telefono indicato sulla locandina.

martedì 23 ottobre 2018

San Marzanotto - Emil Dovico è il nuovo Rettore del Borgo oro-blu


Lunedì 22 Ottobre si è svolta presso la sede del Comitato Palio Borgo San Marzanotto, la riunione avente come ordine del giorno l'elezione del Rettore.

Dopo 4 anni di rettorato di Marisa Cerato il "testimone" è passato ad Emil Dovico che per la prima volta vestirà i panni di Rettore. A lui le più sentite congratulazioni per il nuovo cammino intrapreso. 

Nelle settimane prossime verrà indetta una nuova riunione dove il neo-Rettore comunicherà i nomi dello staff che completeranno l'organico del Comitato.

Montechiaro - Il resoconto della "Cena della finale"


Il Comitato Palio di Montechiaro ha festeggiato sabato sera la conquista della finale all'ultima edizione del Palio di Asti, con la "Cena della Finale". Alla serata erano presenti tutti i fedelissimi di Montechiaro al Palio, che hanno così avuto modi di rivedere le immagini della seconda batteria e della finale, con altri supporti video e fotografici. Oltre al Rettore Roberto Fava, era presente anche l'amministrazione comunale con il sindaco Paolo Luzi, molto soddisfatto per l'annata paliesca 2018 e per il raggiungimento della finale. 
Il taglio della torta della finale a fine cena ha poi concluso una serata spumeggiante, definita dal Comitato bianco-azzurro "ultima cena..per ora..".

lunedì 22 ottobre 2018

Svelati i vincitori di #INSTAPALIO18. Domenica 18 novembre la premiazione.


Sono stati annunciati negli scorsi giorni i vincitori di #INSTAPALIO18, contest promosso da @palio_di_asti e patrocinato dalla Città di Asti in occasione del Palio 2018.
L’imprevisto annullamento delle prove della vigilia a causa del maltempo non ha impedito agli organizzatori di visionare moltissime fotografie scattate durante gli eventi correlati alla manifestazione, suddividendo i premi in categorie specifiche. 

Questi i vincitori:
Categoria Palio: @antonioabruzzese
Categoria Sfilata Storica: @elisa_dailleurs
Categoria Donne: @gagliano.marco7
Categoria Uomini: @ferlisi.beppe 
Categoria Bambini: @marcello.bramante e @5postilicata

La premiazione dei vincitori avrà luogo domenica 18 novembre a “Nizza è Bagna Cauda”. Tutti i vincitori saranno graditi ospiti al pranzo offerto dalla Città di Nizza! La premiazione si terrà nel pomeriggio, alle 16:30.

Santa Caterina - Riconfermata Nicoletta Sozio. Il resoconto della cena di fine anno.


Santa Caterina non cambia e, lo scorso giovedì 11 ottobre, ha confermato la fiducia nel suo Rettore Nicoletta Sozio e nella squadra con cui ha scelto di guidare il Comitato rosso celeste.
Il Direttivo, anche per quest’anno, sarà composto oltre che dal Rettore Nicoletta Sozio, da Piero Corrado, nel ruolo di Vicerettore Vicario, Claudio Moiso, Vicerettore Tesoriere, Chiara Cerrato, Vicerettore Segretario e Mattia Zanforlin, Vicerettore Consigliere.

Nella serata di venerdì 12 ottobre invece una grande festa per l’anno paliesco appena concluso. Un’occasione per rivivere insieme i momenti più importanti ed emozionanti del 2018, attraverso le immagini e la voce dei sui protagonisti.

sabato 20 ottobre 2018

Palio di Siena - È Tartuca con Andrea Coghe e lo scosso Remorex



Palio Straordinario doveva essere e Palio non ordinario, fuori dal consueto è stato. Un Palio con una mossa difficile, una corsa combattutissima e tantissime cadute, con un solo fantino rimasto a cavallo sino al bandierino.

Un Palio che al suo epilogo ha visto il trionfo della Tartuca, del cavallo Remorex e del fantino Andrea Coghe, caduto quando si trovava in prima posizione ma per la prima volta vincitore in Piazza del Campo, in quello che era il suo terzo Palio senese.

Tempesta ripercorre così le orme del papà Massimo, vincitore di tre edizioni del Palio toscano. Come detto, però, a meritare il maggior numero di applausi è Remorex, cavallo presente nelle ultime due edizioni del Palio di Asti con i colori del Comune di Canelli, che al debutto a Siena vince da scosso al termine di una grande lotta con l’altro cavallo scosso Terribile da Clodia e poi con l’accoppiata del Nicchio. 

Alle ore 17 l’ingresso dei cavalli al canapo e poco dopo la chiamata del Mossiere Fabio Magni. Tra i canapi entrano nell’ordine: Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia), Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Lupa (Valter Pusceddu - Schietta), Torre (Giosuè Carboni - Tonina), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Civetta (Andrea Mari - Techero), Drago (Federico Arri - Una per Tutti), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta Da Clodia) e, di rincorsa, Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu).

La mossa è laboriosa, fatta di tre uscite e di due partenze false. Se l’Oca, infatti, ritarda l’ingresso per evitare una buona partenza della Torre, anche Nicchio e Civetta non rispettano le posizioni. 
Il sesto tentativo di mossa è quello buono. Scatta in testa la Chiocciola, seguita da Giraffa e Selva. Al primo San Martino cadono Lupa, Torre e Oca, con Gingillo che resta immobile a terra destando parecchia preoccupazione. Da dietro a risalire fortissima è la Civetta che prende la testa al bandierino del primo giro ma al secondo San Martino non gira e finisce contro i materassi. In prima posizione sale così la Tartuca che supera internamente la Giraffa. Al secondo Casato i fantini delle tre Contrade di testa (Tartuca, Giraffa e Chiocciola) vanno a terra, con il cavallo della Tartuca che resta in testa e i soli fantini di Nicchio e Drago che restano sui rispettivi cavalli. La lotta tra gli scossi di Tartuca e Chiocciola è entusiasmante e mentre al terzo San Martino anche il fantino del Drago finisce a terra, Tittia, unico fantino ancora a cavallo, tenta l’attacco decisivo negli ultimi metri. Remorex, cavallo della Tartuca, però non molla, si difende dal Nicchio e vince il Palio di Siena Straordinario disputato in ricordo del centenario dalla fine della Grande Guerra.

Palio di Siena - Le accoppiate ufficiali

Foto tratta da www.brontolodicelasua.it


È andata in scena questa mattina, dopo la disputa della Provaccia, la segnatura dei fantini che oggi pomeriggio correranno il Palio di Siena. Nessuna novità rispetto a quanto visto nelle ultime Prove, con le Contrade che hanno confermato le proprie scelte. 

Quello di questa sera si preannuncia come un Palio incerto, con diverse accoppiate che paiono partite sullo stesso livello, potendo ambire alla vittoria. Da non sottovalutare, inoltre, la presenza tra i canapi di due coppie di nemiche (Chiocciola/Tartuca e Oca/Torre). 

L’ufficialità delle accoppiate ha confermato quanto trapelato ieri sera, con il fantino astigiano Federico Arri che, debuttante a Siena, è stato soprannominato Ares.

Da segnalare, infine, l’assenza di Luigi Bruschelli, fantino con il maggior numero di vittorie a Siena tra quelli ancora in attività.

Dopo le cerimonie del mattino, nel primo pomeriggio avranno luogo le benedizioni di cavalli e fantini, prima della partenza del Corteo Storico. 

Alle 14.30 l’ingresso del Drappellone dei Carabinieri, alle ore 17.00, poi, lo scoppio del mortaretto che darà il via al Palio con l'ingresso dei cavalli in Piazza.

Di seguito il dettaglio delle accoppiate:

TORRE:
Tonina: Esordiente
Giosuè Carboni "Carburo": 4 Palii corsi

LUPA:
Schietta: 1 Palio corso
Valter Pusceddu "Bighino": 26 Palii corsi

CHIOCCIOLA:
Terribile da Clodia: Esordiente
Elias Mannucci "Turbine": 4 Palii corsi

OCA:
Sorighittu: 1 Palio corso
Giuseppe Zedde “Gingillo”: 26 Palii corsi - 3 Palii vinti (Agosto 2008, Luglio 2009, Agosto 2018)

DRAGO:
Una per Tutti: Esordiente
Federico Arri “Ares”: Esordiente

TARTUCA:
Remorex: Esordiente
Andrea Coghe "Tempesta": 2 Palii corsi

SELVA:
Rombo de Sedini: 1 Palio corso
Carlo Sanna “Brigante”: 9 Palii corsi - 1 Palio vinto (Agosto 2017)

CIVETTA:
Techero: Esordiente
Andrea Mari “Brio”: 29 Palii corsi - 6 Palii vinti (Luglio 2006, Agosto 2009, Agosto 2011, Agosto 2014, Luglio 2015, Luglio 2018)

NICCHIO:
Violenta da Clodia: Esordiente
Giovanni Atzeni “Tittia”: 30 Palii corsi - 5 Palii vinti (Luglio 2007, Luglio 2011, Luglio 2013, Agosto 2013, Agoto 2015)

GIRAFFA:
Raol: Esordiente
Jonatan Bartoletti “Scompiglio”: 22 Palii corsi - 5 Palii vinti (Agosto 2007, Agosto 2012, Luglio 2016, Agosto 2016, Luglio 2017)


(Informazioni tratte dalla scheda del Comune di Siena)

Palio di Siena - La Chiocciola si aggiudica la Provaccia

Foto tratta dal profilo Flickr di Emanuele Debenedetti 
Si è corsa pochi minuti fa la Provaccia, sesta ed ultima prova in vista del Palio di Siena straordinario in programma alle ore 17 di oggi. 

Nessuna novità nel quadro delle monte, con tutte le accoppiate riconfermate. Per la Provaccia le Contrade sono state chiamate al canapo nel seguente ordine: Torre (Giosuè Carboni - Tonina), Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia), Civetta (Andrea Mari - Techero), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Lupa (Valter Pusceddu - Schietta), Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta Da Clodia), Drago (Federico Arri - Una per Tutti) e, di rincorsa, Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu).

Dopo una prima forzatura con conseguente annullamento della partenza, il secondo tentativo di allineamento è quello buono. Escono bene dai canapi Chiocciola e Giraffa ma a girare prima a San Martino, spingendo per alcuni metri, è la Tartuca. Poi il ritmo cala, a prendere la testa è la Chiocciola e la Provaccia si conclude con la vittoria della stessa Chiocciola. 

Tra pochi minuti avrà luogo la Segnatura dei fantini, seguita dalle varie benedizioni de cavalli e dei fantini. Alle 14.30, poi, entrerà in Piazza il Drappellone dei Carabinieri che eseguirà il giro al passo per preservare il tufo. Alle 17 l’uscita dei cavalli dall’Entrone e l’inizio del Palio.

venerdì 19 ottobre 2018

Palio di Siena - La Chiocciola si aggiudica la Prova Generale

Foto tratta da www.flickr.com dal profilo di Emanuele Debenedetti
Si è disputata pochi minuti fa in Piazza del Campo la Prova Generale, quinta e penultima Prova in vista del Palio di domani pomeriggio.

Le Contrade si sono presentati ai canapi, agli ordini del Mossiere Magni, nel seguente ordine: Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu), Drago (Federico Arri - Una per Tutti), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta da Clodia), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Lupa (Valter Pusceddu - Schietta), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Civetta (Andrea Mari - Techero), Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia) e, di rincorsa, Torre (Giosuè Carboni - Tonina).

Qualche minuto di mossa, con la Torre che aspetta il momento propizio per entrare e il Mossiere che ordina due uscite. Il terzo allineamento è quello che porta alla partenza, con uscita davanti per Giraffa e Selva. La Selva prende la testa e mostra un ottimo passo, prima di lasciarsi sopravanzare al Casato dalla Giraffa. Al secondo San Martino è poi l’Oca a prendere la testa, mentre al secondo Casato passa in prima posizione la Chiocciola, che mantiene il primo posto sino al bandierino e si aggiudica la Prova Generale.

L’ultima Prova, la cosidetta Provaccia, avrà luogo domani mattina alle 10.00. Alle 17.00, poi, sarà tempo di Carriera.

Palio di Siena - Alla Torre la quarta prova

Immagine tratta da www.pinterest.it
Si è disputata nella mattinata odierna la quarta prova in vista del Palio di Siena di domani pomeriggio.
Nessuna novità nel quadro delle monte e Contrade che si sono presentate al canapo nel seguente ordine: Lupa (Valter Pusceddu - Schietta), Drago (Federico Arri - Una per Tutti), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta da Clodia), Civetta (Andrea Mari - Techero), Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Torre (Giosuè Carboni - Tonina) e, di rincorsa, Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia).

Come nella prova di ieri pomeriggio situazione parecchio confusa tra i canapi, con un’uscita dagli stessi e una partenza falsa. Al terzo tentativo di allineamento la partenza è subito buona, con ottima uscita di Civetta e Nicchio. A prendere la testa è proprio la Civetta, seguita dal Nicchio, dalla Selva e dal Drago. Al termine del primo giro si porta in testa la Torre che prosegue a ritmo sostenuto sino al termine dei tre giri, aggiudicandosi così la quarta prova.

L’appuntamento è ora per le ore 17.15, quando in Piazza del Campo si disputerà la Prova Generale.

San Paolo - Giorgia Mancone è la nuova Rettrice del Rione oro-rosso


Il Comitato Palio Rione San Paolo comunica ufficialmente di aver provveduto, nella serata di giovedì 18 ottobre 2018, ad eleggere il Rettore per l'anno paliesco 2019.

Al termine delle consultazioni, il Comitato Palio Rione San Paolo ha eletto quale sua nuova Rettrice Giorgia Mancone.

Con l'elezione di ieri sera, Giorgia Mancone, per la prima volta nominata Rettrice, diventa anche la seconda donna nella storia chiamata a guidare il Rione San Paolo. L'unico precedente, infatti, risaliva al triennio 1981/1983, quando il ruolo di Rettore fu ricoperto dalla signora Dina Dellapiana Zappa.

Nel corso dei prossimi giorni, come previsto dallo Statuto del Comitato, la neo eletta Rettrice provvederà a nominare i componenti del suo Direttivo. Una volta formato il Direttivo e nominati i responsabili delle varie Commissioni, le stesse prenderanno forma e verranno successivamente comunicate. 

giovedì 18 ottobre 2018

Palio di Siena - Alla Lupa la terza prova

Foto tratta da www.ilcittadinoonline.it
È andata in scena pochi minuti fa la terza prova in vista del Palio di Siena straordinario di sabato pomeriggio.

Dopo la novità della mattina, con Andrea Coghe a vestire il giubbetto della Tartuca, nella prova del pomeriggio non c’è stata alcuna novità nel quadro delle monte.

Le Contrade sono entrate tra i canapi nel seguente ordine: Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia), Torre (Giosuè Carboni - Tonina), Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu), Civetta (Andrea Mari - Techero), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta da Clodia), Drago (Federico Arri - Una per Tutti) e, di rincorsa, Lupa (Valter Pusceddu - Bighino).

Mossa particolarmente laboriosa, con ben tre uscite dai canapi e alcuni di momenti di confusione e tensione. Trovato il giusto allineamento a uscire davanti dai canapi sono Selva, Oca e Chiocciola. A girare in prima posizione è l’Oca che però al termine del primo giro viene sopravanzata dalla Lupa. Proprio la Lupa compie un secondo girio a ritmo sostenuto, inseguita dalla Tartuca. Le posizioni restano invariate anche una volta che i cavalli vengono richiamati, con la Lupa che taglia per prima il traguardo e si aggiudica la prova.

Domani mattina alle ore 10 sarà tempo di quarta prova, mentre alle 17.15 andrà in scena la cosiddetta Prova Generale.

Palio di Siena - La seconda prova va all'Oca.

Immagine tratta da www.123rf.com
Si è disputata poco fa la seconda prova in vista del Palio di Siena Straordinario in programma sabato 20 ottobre. A differenza di ieri, abbiamo assistito ad un cambio di monta con la Tartuca che non ha riproposto al canapo il giovane Alessio Giannetti. A differenza di quanto immaginato ieri, però, a vestire il giubbetto della Contrada non è stato Luigi Bruschelli ma Andrea Coghe che, salvo ulteriori sorprese, pare ormai essere il fantino scelto per il Palio.

Agli ordini del Mossiere Fabio Magni le Contrade stamane sono entrate nel seguente ordine: Giraffa (Jonatan Bartoletti - Raol), Nicchio (Giovanni Atzeni - Violenta da Clodia), Civetta (Andrea Mari - Techero), Selva (Carlo Sanna - Rombo de Sedini), Tartuca (Andrea Coghe - Remorex), Drago (Federico Arri - Una per Tutti), Oca (Giuseppe Zedde - Sorighittu), Chiocciola (Elias Mannucci - Terribile da Clodia), Lupa (Valter Pusceddu - Schietta) e, di rincorsa, Torre (Giosuè Carboni - Tonina).

Qualche difficoltà nell'allineamento con il Mossiere costretto ad ordinare due uscite, la prima per riordinare la confusione tra i canapi e la seconda conseguente al rifiuto del cavallo della Torre di entrare. Una volta calmatasi la situazione all'interno dei canapi e risolto il problema della Torre togliendo al cavallo il paraombre, il terzo ingresso è quello buono per la partenza. Ottimo lo scatto di Nicchio e Giraffa, con quest'ultima che prende la testa prima di rallentare il ritmo venendo sopravanzata dal Nicchio. Il Nicchio conduce poi per due giri, mostrando un ottimo galoppo. Da dietro provano alcuni spunti anche la Torre e l'Oca e proprio l'Oca nel corso del terzo giro va a prendersi la testa, mantenendola sino allo scoppio del mortaretto. L'Oca, quindi, si aggiudica la seconda prova. Alle ore 17.15 di oggi pomeriggio avrà luogo la terza prova.