sabato 22 settembre 2018

Bandiere in Goal - Conlusa la fase a gironi. Da mercoledì il via ai quarti di finale.


Si è conclusa, nella serata di ieri, la fase a gironi del Torneo "Bandiere in Goal". Le classifiche dei due gironi hanno così dato forma al tabellone dei quarti di finale, le cui prime partite andranno in scena mercoledì 26.

Le partite di ieri sera hanno fatto registrare la vittoria di 3-2 di Santa Caterina ai danni di Santa Maria Nuova, con i gigliati andati a segno con Viarengo (doppietta) e Audoleone, ed i grifoni invece in rete con la doppietta di Campanale. Santa Caterina ha così conquistato il primato del girone lasciando a Santa Maria Nuova il secondo posto. 
Nel match delle 22, la lotta per il terzo posto ha visto Baldichieri imporsi per 4-2 su San Martino San Rocco. A segno per la formazione di Baldichieri Opesso, Manfredi, Grillo ed un autorete; per la formazione biancoverde Squillia e La Rosa.

La mostra del Maestro Guarene prosegue presso l'ex Biblioteca

Foto di Nunzio Grasso - tratta dalla pagina Facebook del Rione San Martino San Rocco
Una mostra che ha attratto tantissimi visitatori, raccogliendo pareri positivi e complimenti dagli amanti del Palio e non solo. Una mostra che, alla luce del successo avuto finora, è stata prorogata fino a domenica 4 novembre. Parliamo della mostra del Maestro del Palio 2018 Antonio Guarene che a partire da quest'oggi avrà nuova sede presso la sala esposizioni dell’ex biblioteca a Palazzo Alfieri, in corso Alfieri 375. "In punta di matita 2" sarà aperta tutti i giorni, ad esclusione del lunedì, dalle ore 10 alle ore 19. Questa sera, inoltre, in occasione della manifestazione Arti e Mercanti, la mostra sarà visitabile anche in orario serale sino alla mezzanotte.

venerdì 21 settembre 2018

Anche l'astigiano Giorgio Senacheribbe in India con gli Sbandieratori della Fisb!


Gli sbandieratori della Federazione Italiana Sbandieratori a Kolkata in India dal 22 al 30 settembre, tra loro anche 4 tesserati del Piemonte, di Asti - A.S.T.A. e di Fossano - Principi d'Acaja.

La Federazione Italiana Sbandieratori è in partenza per una trasferta all’estero e saranno 24 giovani sbandieratori di varie regioni italiane, in rappresentanza della F.I.S.B. e delle seguenti città di Ascoli Piceno, Ferrara, Asti, Cava de’ Tirreni, Querceta, Motta Sant’Anastasia, Saletto, Castelfranco di sotto, Sulmona, Quattro Castella, Volterra, Fossano e Faenza che si esibiranno a Kolkata in India.


“Sarà un’esperienza emozionante per il contesto, ancora per una volta porteremo la nostra tradizione, la cultura tipica dell’Italia dei Comuni al di là dei confini nazionali - ha commentato il Presidente F.I.S.B. Antonella Palumbo di Cava de’ Tirreni - Siamo stati contattati circa due mesi fa da un importante Agenzia per predisporre l’evento di Cerimonia di Apertura di un evento sportivo che per motivi di contratto non possiamo rilevare e in pochi giorni abbiamo convocato i ragazzi sbandieratori che recentemente hanno effettuato i Campionati Italiani assoluti a Ferrara “Tenzone Aurea”, durante la settimana saremo anche ricevuti dal Console italiano Dott. Damiano Francovigh a Kolkata presso il Consolato Generale d'Italia  per una esibizione della Nazionale”.

Damigella del Palio - Queste le 15 ragazze candidate al titolo. Da martedì via al concorso on-line!


Venerdì 5 Ottobre, sul palco del Teatro Alfieri, con inizio alle ore 20,45, saranno 15 le candidate a contendersi il titolo di “Damigella del Palio” 2018 e così succedere sull’Albo d’Oro a Giulia Concetti del Don Bosco, la più votata un anno fa. La vincitrice riceverà un quadro dipinto dal Maestro del Paliotto 2015 Antonio Giuntoli. Confermato anche un premio di 1.000,00 € per i Comitati che “vestiranno” le prime 5 damigelle classificate (a scalare 300,oo - 250,oo - 200,oo - 150,oo e 100,oo €).

Hanno dato la loro adesione i Comitati Palio Canelli (Vanessa Ferrara), Castell’Alfero, (Francesca Cottino Pellerino), Cattedrale (Enrica Pelluchino), Don Bosco (Rebecca Arena), Moncalvo (Chiara Castellaro), Nizza Monferrato (Elisa Diotti), San Lazzaro (Clementina Valente), San Martino San Rocco (Carlotta Gai), San Marzanotto (Nicoletta Huli), San Pietro (Giorgia Baldi), San Secondo (Irene Morra), San Silvestro (Denise Marchiori), Santa Caterina (Melissa Tizzano), Torretta (Georgiana Roxana Munteanu) e Viatosto (Luna Massarone).

Clamoroso!! Asti pensa ad un Palio Straordinario per il 2019!!

Foto di Efrem Zanchettin
Doverosa premessa: no, non si tratta di uno scherzo e nemmeno di una “fake news”. Nell’anno 2019 ad Asti potrebbe essere corso un Palio Straordinario.

La clamorosa indiscrezione, trapelata nella tarda serata di ieri, racconta di una possibile corsa straordinaria da disputarsi domenica 25 agosto 2019, sette giorni prima del Palio ordinario in programma domenica 1 settembre. Un Palio, quindi, che sfrutterebbe le strutture già montate in Piazza Alfieri per il l’edizione ordinaria e vedrebbe la disputa di un’altra corsa, straordinaria, organizzata secondo modalità ancora tutte da scoprire.

Alla luce di quanto emerso nel corso delle ultime settimane, infatti, pare plausibile immaginare che l’eventuale Palio Straordinario possa fungere da possibile “prova” in vista di qualche futura modifica alla formula della nostra Festa.

Tante le ipotesi circolate tra ieri sera e questa mattina e tantissimi gli interrogativi attorno ad una notizia che, se confermata, sarebbe a dir poco clamorosa. In tal senso le prossime ore saranno sicuramente foriere di aggiornamenti. Aggiornamenti che puntualmente daremo su queste stesse pagine per tenervi aggiornati su questa incredibile, o per meglio dire straordinaria, indiscrezione!

giovedì 20 settembre 2018

Santa Caterina - Aperto il tesseramento al Rione rosso-celeste


Già aperto il tesseramento del Rione Santa Caterina per l’anno 2018-2019.
Sarà possibile tesserarsi presso la sede di Via Isnardi 9, dalle ore 21.30 alle ore 23.00 nei seguenti giorni:
martedì 18 settembre
giovedì 20 settembre
martedì 25 settembre
giovedì 27 settembre
martedì 2 ottobre

Giovedì 11 ottobre, alle ore 21.30, i soci in regola con il tesseramento, potranno recarsi presso la sede del Comitato Palio per procedere alle votazioni per confermare la fiducia di metà mandato al Rettore Nicoletta Sozio e alla sua squadra composta da Piero Corrado, vicerettore vicario, Claudio Moiso, vicerettore tesoriere, Chiara Cerrato, vicerettore segretario e Mattia Zanforlin, vicerettore consigliere.
In pieno fermento il settore giovanile dei musici e sbandieratori che non vede l’ora di ricominciare, con i loro responsabili, a pieno ritmo, gli allenamenti. Per tutti i più piccoli che hanno voglia di scoprire il mondo delle bandiere o provare a suonare la chiarina o il tamburo l’appuntamento sarà per inizio ottobre. Per info: 3490712543.
Per tutti coloro che hanno voglia di avvicinarsi al mondo del Palio, conoscere e scoprire che cosa fa il Comitato rosso celeste, l’invito è quello di recarsi presso la sede Comitato, il giovedì sera, dalle 21.30 in avanti.

Oggi alle 18 la conferenza stampa del Gruppo Militia Insignibus Civitatis Astensis


Sarà la Sala Consigliare del Palazzo Civico in Piazza San Secondo ad ospitare alle ore 18 odierne la conferenza Stampa dedicata agli sbandieratori del Gruppo Militia Insignibus Civitatis Astensis.

Il Gruppo sbandieratori over 38 riceverà così il giusto omaggio dopo il titolo di Campione d'Italia raggiunto nei campionati nazionali disputati a Faenza lo scorso sabato. L'occasione sarà utile anche per conoscere i progetti del gruppo, animato dalla "voglia di raccontarsi attraverso i gesti di una bandiera".

mercoledì 19 settembre 2018

Bandiere in Goal - Questa sera la chiusura del girone B. Venerdì quella del gruppo A.


Dopo che nella serata di lunedì è andata in scena la seconda giornata del girone A, è tempo di turno conclusivo per i gironi del torneo di calcio a 5 "Bandiere in Goal". Questa sera si chiuderà il girone B, che propone alle ore 21.00 la sfida tra Don Bosco e Tanaro, ed alle 22 quella tra Torretta e Cattedrale.

Venerdì, poi, sarà tempo di ultima giornata anche per il gruppo A, con alle 21 il match valevole per la testa del girone tra Santa Maria Nuova e Santa Caterina, ed alle 22 la sfida tra San Martino San Rocco e Baldichieri che si contenderanno il terzo posto del raggruppemento.

Queste le classifiche dei due gironi, con accanto ai punti anche la differenza reti di ogni squadra.

San Secondo - Inaugurata la mostra “ArtePalio: bellezze e fascino delle terre piemontesi”


Venerdì 14 Settembre, presso la splendida cornice della Cripta di Sant’Anastasio, si è svolta l’inaugurazione della mostra personale dal titolo “ArtePalio: bellezze e fascino delle terre piemontesi” dell’autore Michele Langella, organizzata dall’Associazione Rione San Secondo.
L’Associazione Rione San Secondo, che negli ultimi anni ha intrapreso un percorso di apertura a tematiche che vanno oltre quella paliesca e che sta tentando di porsi come punto di riferimento per il proprio territorio, si è avvicinato al mondo dell’arte in tutte le sue forme: partendo dalla giornata “Artisti del Santo”svoltasi in Via Aliberti, durante la quale una decina di artisti hanno dipinto sul momento i loro quadri ed hanno esposto alcune opere, proseguendo per “Profumi d’arte”, un percorso sensoriale che ha unito l’arte pittorica di Michele Langella ai profumi di “EXE Studio Olfattivo” di Morena Porrino, per giungere fino all’inaugurazione della mostra “ArtePalio: bellezze e fascino delle terre piemontesi” di Michele Langella. 
Alla presenza del Sindaco della Città di Asti Maurizio Rasero, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Asti Gianfranco Imerito, del media partner “Dentro la notizia” e della Galleria Alfieri, rappresentata da Paolo Musso, sono state illustrate le dodici opere, perlopiù inedite, del pittore Michele Langella, che, attraverso le sue tele, ha voluto ringraziare il Piemonte, sua terra d’adozione, rappresentandone le diverse sfaccettature del suo ambiente: partendo dai paesaggi montani, passando per quelli lacustri, giungendo fino alla dolcezza delle colline del Monferrato. 

Orari mostra: da martedì a domenica dalle 10 alle 19
Museo Civico di Asti – Cripta di Sant’Anastasio, Corso Alfieri 365/A – Asti – Tel. 0141437454


San Marzanotto - Gli Sbandieratori, i Musici e i figuranti oro/blu ospiti a Lanzo Torinese


Il Gruppo Sbandieratori e Musici del Borgo San Marzanotto, insieme ad una delegazione di figuranti, è stato impegnato nel weekend nel portare i colori oro/blu fuori Asti. Domenica 16 settembre, infatti, il Comitato guidato da Marisa Cerato è stato ospite a Lanzo T.se (TO), in occasione della 14° sagra del Torcetto e della Toma di Lanzo. Questa è stata l’ennesima occasione per fare conoscere il Borgo e fare conoscere nel contempo anche il Palio di Asti fuori dal nostro territorio. Tantissima la gente accorsa nella cittadina dall’hinterland torinese per ammirare i colori e i costumi oro/blu, che, grazie alla  sartoria del Borgo, sono sempre impeccabili nonostante gli impegni così ravvicinati. Come consuetudine i ringraziamenti del Borgo San Marzanotto vanno alla Proloco di Lanzo, all’Amministrazione Comunale ed in particolare all’assessore Vianzone che come sempre si è prodigato per l’ottima riuscita dell’evento. Un ringraziamento particolare è, infine, diretto al ristorante “Trattoria del Mercato” (gestito da oltre 70 anni dalla famiglia Vindrola )  per il rinfresco offerto a tutti gli oro/blu. 

martedì 18 settembre 2018

Consiglio del Palio - Risultati positivi per l'edizione 2018, ma è già tempo di guardare al futuro!


Un lungo e dettagliato bilancio del Palio 2018 ed un primo sguardo a quelli del futuro. Un'attenta analisi sulla prima parte della riforma della nostra Festa e le prime indicazioni sulle successive. Così si potrebbe riassumere il Consiglio del Palio andato in scena ieri sera, il primo post edizione 2018 del Palio. Una seduta durata più di due ore, la prima delle quali interamente occupata dalla lunga ed attenta disanima del Sindaco Maurizio Rasero.

Proprio Rasero ha aperto il Consiglio, di fronte ad una Sala Consigliare a dir poco piena, porgendo le proprie scuse ufficiali al Rettore di Canelli Giancarlo Benedetti non nel merito di quanto detto ma nel metodo utilizzato. Scuse rivolte, poi, anche anche alla Vice Presidente del Consiglio regionale Angela Motta, con Rasero che ha spiegato come nel suo evidenziare l'assenza di tutti i consiglieri di minoranza abbia commesso un errore nel non fare un distinguo spiegando come la stessa Motta non potesse essere presente per motivi più che validi e ben più importanti del Palio.

Una volta rivolti i complimenti a Moncalvo, con il Rettore Raimondo accolto in Sala tra gli applausi dei presenti, Rasero ha poi iniziato la propria disanima sull'edizione del Palio del 2018.

Damigella del Palio - Stasera la chiusura delle iscrizioni. Questi i primi nomi delle partecipanti.


Nella tarda serata di Martedì 18 Settembre si chiuderanno le iscrizioni alla “Damigella del Palio a ... Teatro” 2018, evento/spettacolo - in programma al Teatro Alfieri Venerdì 5 Ottobre - organizzato da Albatros Comunicazione, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Asti.

La manifestazione, che devolverà una quota parte delle iscrizioni all’Associazione “Enrico ed Ilaria sono con noi - Onlus” impegnata nel settore del “Disagio infantile”, godrà della preziosa collaborazione in qualità di main sponsor di Banca di Asti, Centrale del Latte d’Italia “Tapporosso”, Il Nuovo Borgo e Conc. Suzuki Tiesse.

Quindici finora le candidate a succedere sull’Albo d’Oro a Giulia Concetti di Don Bosco, “Damigella del Palio” 2017. La vincitrice riceverà un quadro dipinto dal Maestro del Paliotto 2015 Antonio Giuntoli. Confermato anche un premio di 1.000,00 € per i Comitati che “vestiranno” le prime 5 damigelle classificate (a scalare 300,oo - 250,oo - 200,oo - 150,oo e 100,oo €). 

Hanno finora dato la loro adesione i Comitati Palio (alcuni dei quali stanno scegliendo in queste ore le loro candidate attraverso le "primarie") Canelli (Vanessa Ferrara), Castell’Alfero (Francesca Cottino Pellerino), Cattedrale (...), Don Bosco (Rebecca Arena) , Moncalvo (Chiara Castellaro), Nizza Monferrato (...), San Lazzaro (Clementina Valente), San Martino San Rocco (...), San Marzanotto (Nicoletta Huli), San Secondo (Irene Morra), San Silvestro (Denise Marchiori), Torretta (Georgiana Roxana Munteanu) e Viatosto (Luna Massarone). Con i graditi ritorni di San Pietro (Giorgia Baldi) e Santa Caterina (Melissa Tizzano), Comitati rispettivamente assenti dal 2013 e dal 2015. Don Bosco, Nizza Monferrato e Torretta quelli invece sempre presenti a partire dal 2003.

lunedì 17 settembre 2018

Moncalvo - Le foto e il resoconto del Giro della Vittoria


La Vittoria ottenuta domenica 2 settembre in Piazza Alfieri e celebrata nella stessa sera ad Asti prima ed in quel di Moncalvo poi, meritava e merita ancora i dovuti festeggiamenti. 
I primi della serie sono andati in scena sabato, dapprima ad Asti e poi in serata a Moncalvo. Ad Asti il corteo del Comune alermaico è giunto nel pomeriggio, sfilando tra le vie del centro ed arrivando sino alla Collegiata di San Secondo. Un corteo formato dagli sbandieratori, dai musici, dalla damigelle che in costume medievale hanno ricordato le cinque vittorie e da tanti bambini con in mano i palloncini bianco e rossi. Davanti a tutti, insieme al Drappo, gli attori principali: il fantino Federico Arri, il Rettore Filippo Raimondo, il Maestro del Palio Antonio Guarene ed il Sindaco di Moncalvo Aldo Fara.

Una volta giunto in Piazza San Secondo il corteo ha ricevuto i complimenti da parte del Capitano del Palio Michele Gandolfo e del suo Gruppo. Gli aleramici hanno poi fatto il loro ingresso in San Secondo ed alla cripta del Santo, accolti dal parroco don Gallo.

In serata, poi, la festa si è spostata a Moncalvo, dove si è tenuta, presso la sede del Comitato, la sbicchierata della Vittoria.

La Grande Squadra astigiana over38 è Campione d'Italia!!


Il talento non ha età. E gli sbandieratori astigiani over38, in gara sabato nel Torneo nazionale sbandieratori e musici over 38, in quel di Faenza, ne hanno dato grande dimostrazione.
La compagine astigiana composta da 20 atleti appartenenti a differenti borghi e rioni, denominata Militia Insignibus Civitates Astensis, ha preso parte alle gare di diverse specialità, conquistando il titolo di Campioni d'Italia nella Grande Squadra.

Un risultato eccellente che ha messo in luce, oltre al grande talento degli sbandieratori astigiani, anche la capacità degli stessi di fare gruppo, andando oltre all'appartenenza ai rispettivi colori, per arrivare al grande e storico traguardo della vittoria.

Ai Campioni d'Italia astigiani vanno i complimenti ed i ringraziamenti per aver portato in alto il nome della nostra città dalla redazione de "Il Canapo".

domenica 16 settembre 2018

San Lazzaro - Questi i biglietti vincenti della lotteria gialloverde


Sono stati estratti nel pomeriggio di ieri i numeri vincenti della lotteria gialloverde del Borgo San Lazzaro. Ben venti i premi in palio, abbinati naturalmente ad altrettanti biglietti vincenti.

Questi i numeri vincenti estratti presso la sede sociale di San Lazzaro a Pontesuero, con i relativi premi abbinati:

1) Asciugatrice Electrolux 3284
2) Condizionatore Daikin 2621
3) Rasaerba Movox - Brumar srl 6541
4) Una cena per due persone offerta da Allianz Pampirio e partners 1436
5) Buono viaggio mercatini di Natale - Stat Viaggi 3251
6) Avvitatore Bosh 0836
7) Mountain bike 3099
8 Prosciutto crudo 5065
9) Vigor fox caricabatteria per auto 6975
10) Fucina del Vino Cavanna Michele  confezione enologica 3646
11) Cuscino memory Uniflex 2533
12) Buoni gelato Oasidelgelato 5048
13) Chiavi a Bussola confezione _ Ferramenta Larocca 2335 
14) Buono Immagine Donna  parrucchiere 7050
15) Prodotti pulizia tessuti LavaeCuci 0575
16) Confezione bottiglie di Ruchè 2247
17) Confezione alimentare 5400 
18) Faro alogeno Blinky - Ferramenta Larocca 1805
19) Trattamento viso - Atmosfere Estetica Giulia piazza San Pietro 0483
20) Buono lavaggio completo Autolavaggio arcobaleno 2256

venerdì 14 settembre 2018

Ora è ufficiale. Sabato 20 ottobre Siena correrà il suo Palio Straordinario!

Foto d'archivio tratta dalla pagina Brontolo dice la Sua
Tutti gli step sono stati completati ed ora la decisione può realmente dirsi ufficiale. Sabato 20 ottobre a Siena si correrà il Palio Straordinario in commemorazione del Centenario dalla fine della Grande Guerra. Dopo la proposta di Assoarma ed il voto favorevole di 10 delle 17 Contrade nelle Assemblee Straordinarie andate in scena martedì sera, nella giornata di ieri l'incontro tra il Sindaco di Siena Luigi De Mossi, il Prefetto, il Questore e gli organi di Polizia avevano stabilito quale data prescelta quella del 20 di ottobre. La parola è così passata al Consiglio Comunale che, pochi minuti fa, ha espresso parere favorevole, ufficializzando di fatto la disputa della Carriera Straordinaria. 

Un Palio che muoverà i suoi primi passi ufficiali nel corso dei prossimi giorni. Ancora da svelare gli autori del Drappo e del Masgalano, così come ancora da ufficializzare è il nome del Mossiere che dovrebbe però essere ancora Fabio Magni. I prossimi giorni, inoltre, saranno utili a capire quali cavalli potranno prendere parte all'iter atto ad arrivare al Palio, con primo atto quello delle previsite veterinarie.

La Douja del Palio e gli EnoScacchi Viventi per un weekend ricco di appuntamenti ad Asti.


Più di duecento personaggi in costume medioevale animeranno le vie del Centro Storico a chiusura dei numerosi eventi di una Douja già definita "dei successi", in questo week end del "non" più Palio.
Sfilate, animazioni, spettacoli, sbandierate, teatro dei ragazzi e clima di festa, faranno da cornice ad un evento che unirà Medioevo, Vino, Palio, eccellenze del territorio e grandi campioni nazionali ed internazionali: gli Enoscacchi Viventi.

Sin dalla notizia dell'anticipazione del Palio alla prima settimana di Settembre, ci si è posto il problema di "animare" un fine settimana rimasto orfano della più importante e attrattiva manifestazione storica astigiana: il Palio.
Accogliendo un invito dell'Amministrazione Comunale, la Camera di Commercio di Asti, ha deciso di riproporre un evento già presentato ai tempi della Presidenza Sacco, che molto era stato gradito dal numeroso pubblico e dagli estimatori dell'arte degli Scacchi e del Vino d'eccellenza.
Sin da marzo la macchina organizzativa si è mossa per coinvolgere chi più eccelle nelle varie competenze, al fine di rendere gli appuntamenti appetibili e promozionare al meglio con turisti e astigiani la nostra splendida Città e i suoi tesori.

Buti - Questa sera l'inaugurazione dell'Angolo del Palio


Nasce un nuovo punto di riferimento per gli appassionati del Palio di Buti e per tutti coloro che vogliono conoscere questa manifestazione.
Venerdì 14 settembre alle 21 sarà inaugurato a Buti, in piazza Garibaldi, l'Angolo del Palio. Un luogo di aggregazione dove sarà possibile consultare materiale storico, fotografico e informativo sul Palio di Buti per tutto l'anno.
Un'iniziativa fortemente voluta dall'Associazione Palio delle Contrade e in particolare dal presidente Franco Stefani. 

L'Angolo del Palio ospiterà un pannello di 2,5x1,5 metri con 150 immagini a tema, i colori delle contrade, una televisione dove sarà possibile vedere i dvd di alcune edizioni del Palio, documenti storici della festa di Sant'Antonio e oggettistica ufficiale dell'Associazione Palio delle Contrade di Buti.

Anche il Rione San Secondo al Wine Street del weekend


In occasione del Wine Street, evento su due serate per assaporare vini e cibi in un percorso enogastronomico nel cuore della città, in programma ad Asti oggi venerdì 14 settembre e domani sabato 15 settembre, il Rione San Secondo sarà presente in Corso Alfieri 284 allo stand numero 31.

Il menù proposto dal Rione del Santo sarà composto da: 
- Fritto di latterini di mare
- Sfogliatina di mele caramellate
- Vino della cantina "Prasso" Grignolino
- Chardonnay
- Moscato

Di seguito la cartina utile a localizzare lo stand del Rione San Secondo.

giovedì 13 settembre 2018

Damigella del Palio 2018 - Già 15 le Damigelle iscritte. Sul Canapo il concorso on-line!


Organizzata da Albatros Comunicazione, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Asti, la 16a edizione di “Palio a ... Teatro 2018” ha “mosso” i primo passi Martedì 11 Settembre in occasione della riunione organizzativa.

LE ISCRIZIONI GIA’ PERVENUTE

Sarà un’altra edizione “grandi numeri” avendo già avuta conferma di 15 Damigelle che vestiranno i colori di altrettanti Comitati Palio. Con iscrizioni che si chiuderanno Martedì 18 Settembre, al momento hanno dato la loro adesione Canelli, Castell’Alfero, Cattedrale, Don Bosco, Moncalvo, Nizza Monferrato, San Lazzaro, San Martino San Rocco, San Marzanotto, San Secondo, San Silvestro , Torretta e Viatosto. Con i graditi ritorni di San Pietro (assente dal 2013) e Santa Caterina (ultima presenza nel 2015). Per Don Bosco, Nizza Monferrato e Torretta si tratterà della 16a presenza in altrettante edizioni finora disputate.

Viatosto - Domani sera la Cena di Gala sotto le Stelle


Avrà luogo domani sera, venerdì 14 settembre, presso il Ristorante La Fertè la "Cena di Gala sotto le Stelle" del Comitato Palio Borgo Viatosto.

La serata sarà l'occasione per eleggere la Damigella del Borgo Viatosto, che diventerà per l'intero anno paliofilo la Damigella portacolori del Borgo. Inoltre saranno votati anche la Dama e il Cavaliere del corteo storico bianco-azzurro.

Torretta - Questi i biglietti vincenti della lotteria


Sono stati estratti, alcuni giorni fa, i numeri vincenti della lotteria del Borgo Torretta. Undici i premi in palio, abbinati naturalmente ad altrettanti biglietti.

Di seguito, tratti dalla pagina Facebook del Borgo bianco-rosso-blu, i numeri estratti ed i relativi premi abbinati:

1) 1001 Smartophone Samsung Galaxy 
2) 2040 Televisore 28”
3) 1953 Macchina per caffè Nespresso 
4) 2389 Phon Rowenta 
5) 2221 Occhiali da sole Ottica Bella 
6) 1035 Cena per due persone 
7) 2306 0700 Buoni acquisto carburante 
8 ) 0892 Cantinetta Vini 
9) 1419 Confezione grappa 
10) 0487 0818 Prodotti Dezzani Tende 
11) 0695 1054 1277 Confezione Amaretti

San Marzanotto - Domenica scorsa gli oroblu presenti in quel di Broni


Continua senza sosta, all'insegna del motto "San Marzanotto non si ferma mai", l'attività del Borgo oro-blu.
Domenica 9 Settembre, infatti, nonostante tutte le fatiche spese per affrontare il Palio 2018, il Comitato guidato dalla Rettrice Marisa Cerato non si è tirato indietro di fronte all'ennesimo invito a partecipare ad un evento svoltosi a Broni (PV) in occasione della Festa dell'uva . Come consuetudine i musici, gli sbandieratori ed i figuranti di San Marzanotto hanno contribuito all'ottima riuscita della festa, che si è protratta fino a tarda serata. 
Il Borgo San Marzanotto esprime un sentito ringraziamento a tutta l'amministrazione comunale che magnificamente ha organizzato l'evento.

mercoledì 12 settembre 2018

Moncalvo - Questo il programma dei festeggiamenti dei Vincitori del Palio 2018!

La vittoria nel Palio dello scorso 2 settembre, i primi festeggiamenti nella serata della stessa domenica, qualche giorno per organizzare i futuri momenti di festa ed ora il calendario del settembre dei vincitori. 

Il Comitato Palio del Comune di Moncalvo non perde tempo e si appresta a festeggiare alla grande la Vittoria di Federico Arri e Calliope da Clodia, quella del 5° Palio nel paese aleramico.

I festeggiamenti avranno inizio sabato 15 settembre con il Giro della Vittoria ad Asti alle ore 17.00 e la sbicchierata della vittoria presso la sede del Comitato Palio a Moncalvo alle ore 20.00.

Nel weekend successivo, precisamente nella mattinata di domenica 23 settembre, poi, avranno luogo la Santa Messa di ringraziamento presso la Chiesa di San Francesco, il Corteo presso il centro storico di Moncalvo e la consegna del Palio presso Palazzo Municipale alla presenza di Federico Arri, fantino vincitore del Palio di Asti 2018.

Il Gruppo astigiano Militia Insignibus Civitates Astensis al Campionato Sbandieratori over38


Sabato 15 settembre 2018 si terrà a Faenza il campionato italiano sbandieratori FISB over 38 che vedrà la partecipazione di una compagine astigiana composta da 20 atleti appartenenti a differenti borghi e rioni che sapranno dare prova della maestria astigiana nell’arte della bandiera.
La squadra “vintage” denominata “Militia Insignibus Civitates Astensis” parteciperà a differenti specialità e proporrà esercizi che sono espressione della maturità e del ritorno consapevole degli atleti partecipanti ad una sbandierata tradizionale.
La presenza astigiana al campionato, cui prenderanno parte 10 gruppi provenienti da tutta Italia, sottolinea il legame tra Asti e Faenza unite dalla grande storia, cultura, tradizione e passione per questa spettacolare attività.
Il Sindaco Maurizio Rasero nell’augurare un in bocca al lupo agli sbandieratori, ha dichiarato: “Sono orgoglioso che Asti ed il suo Palio siano rappresentati in questa gara da appassionati paliofili che, nel mantenere la propria identità ed appartenenza ad un borgo o rione, sapranno fare squadra e valorizzare al meglio la tradizione astigiana”.

Bandiere in Goal - Questa sera le prime partite del girone B

È iniziato col botto, nella serata di lunedì 10 settembre, il torneo di calcio a 5 "Bandiere in Goal".

La partita inaugurale delle ore 21 tra Torretta e Don Bosco è terminata con un pareggio per 3-3. Una partita vibrante e piena di emozioni, con le reti per i biancorossoblu che portano le firme di Morriello, Cappellino e Sicurella e quelle dei Leoni gialloblu siglate da Previtera, Bonfanti e Giuntelli.

Nella partita delle 22 si sono affrontate poi Santa Maria Nuova e Baldichieri, quest'ultima formazione new entry nel torneo ed alla sua prima apparizione ufficiale. 
La partita è terminata con il successo dei Grifoni per 5 -3, con le reti rosazzurre siglate da Abaci (tripletta per lui) e Campanale L. (doppietta), e quelle di Baldichieri arrivate grazie ad una tripletta del giovanissimo Basano, classe 2003.

L'appuntamento è ora fissato a questa sera con l'esordio in questa edizione delle altre quattro squadre iscritte al torneo.
Alle ore 21 si sfideranno Cattedrale e Tanaro, mentre alle ore 22 toccherà a San Martino San Rocco e Santa Caterina.

martedì 11 settembre 2018

Palio di Siena - Dieci Contrade dicono sì alla Carriera Straordinaria

Foto d'archivio tratta dalla pagina Brontolo dice la Sua
Il voto tanto atteso è arrivato, il giudizio delle Contrade è stato espresso. E le Contrade, con la maggioranza di 10 parerei favorevoli su 17, hanno detto sì. 
Così si sono espresse le Assemblee generali straordinarie delle Contrade senesi, chiamate a decidere in serata sull'effettuazione della Carriera Straordinaria in commemorazione del Centenario dalla fine della Grande Guerra. Come previsto dal Regolamento, dopo il parere favorevole da parte di almeno dieci delle diciassette Contrade, l'ultima parola spetta ora al Consiglio Comunale della città toscana, chiamato ora a decidere in via definitiva sull'effettuazione della Carriera straordinaria e sulla data della stessa. 

Come appreso dagli amici di Brontolo dice la sua i pareri favorevoli sono stati espressi da Aquila,  Bruco, Civetta, Giraffa, Istrice, Leocorno, Nicchio, Pantera, Selva e Tartuca.
Pareri negativi, invece, sono stati espressi da Chiocciola, Drago, Oca, Onda, Lupa, Torre e Valdimomtone.


(Informazioni tratte da Brontolo dice la sua)

Lunedì 17 Settembre il Consiglio del Palio


Andrà in scena lunedì 17 settembre, alle ore 21.00, il primo Consiglio del Palio convocato dal Sindaco Maurizio Rasero dopo la corsa dello scorso 2 settembre. 
Presso la Sala Consigliare di Palazzo Civico, in Piazza San Secondo, verranno affrontate tutte le discussioni inerenti all'edizione 2018 della nostra Festa.

Questi, infatti, gli argomenti all'ordine del giorno:

- Bilancio dell'edizione 2018 del Palio di Asti
- Varie ed eventuali

A.S.T.A. 5.0 - Sabato 15 settembre gli eventi conclusivi


Il progetto A.S.T.A. 5.0, nato circa un anno fa da un Gruppo di "volontari" composto da Dirigenti, "storici" coordinatori ed ex atleti, soci sostenitori, ha con entusiasmo, attraverso gli eventi che si sono susseguiti in questi mesi,  creato un ponte tra “Passato, Presente e Futuro ".
I festeggiamenti del Cinquantennale dell’A.S.T.A. sono stati una irrinunciabile occasione per restituire alle nuove generazioni di atleti una storia stimolante, arricchita da esperienze a livello internazionale che hanno formato da sempre sbandieratori e musici A.S.T.A. sul piano tecnico e umano ma sono stati altresì l’opportunità per ritrovarsi e dare alle “vecchie” generazioni la possibilità di rivivere la capacità di fare "Gruppo" unita ad una proverbiale vena goliardica.
L’entusiasmo organizzativo che contraddistingue il Progetto A.S.T.A. 5.0 prosegue anche per gli eventi conclusivi previsti Sabato 15 settembre in una giornata variegata e ricca di impegni:

lunedì 10 settembre 2018

Questa sera il via al Torneo “Bandiere in Goal”


La 5ª edizione del Bandiere in Goal è ormai alle porte. Otto le squadre al via quest’anno: Borgo Santa Maria Nuova, Rione Santa Caterina, Rione San Martino San Rocco e Comune di  Baldichieri a formare il girone A, Borgo Torretta, Borgo Don Bosco, Rione Cattedrale e Borgo Tanaro Trincere Torrazzo a formare il girone B.
La data d’esordio è stata stabilita per oggi, Lunedì 10 settembre, quando alle ore 21 nella classica location di Corso Ivrea avranno luogo le prime due partite.
Alle ore 21 aprirà il programma la sfida tra Torretta e Don bosco, seguita alle ore 22 dal match tra Santa Maria Nuova e Baldichieri.

Tenzone Aurea Fisb - San Lazzaro è l’11° miglior Gruppo Sbandieratori e Musici d’Italia


Si sono svolti nel weekend i Campionati italiani Fisb, con le gare valevoli per la Tenzone Aurea 2018. Alla massima competizione nazionale per Sbandieratori e Musici tenutasi a Ferrara ha preso parte anche quest’anno il Gruppo del Borgo San Lazzaro.

Notevoli i risultati ottenuti da Ramarri che non solo sono riusciti a mantenere la categoria, ma hanno chiuso le gare con un più che onorevole 11° posto nella classifica combinata.
Un piazzamento maturato grazie al 12° posto nella classifica della Grande Squadra, al 13° posto nella classifica dei Musici, al 22° posto nella Coppia, al 15° posto nella Piccola Squadra e, soprattutto, al 6° posto raggiunto da Fabrizio Lano nel Singolo.

Solo applausi, dunque, per il Gruppo gialloverde, capace ancora una volta di portare in alto i propri colori ma anche il nome della Città di Asti.

Questo il Comunicato ufficiale del Borgo San Lazzaro:

“Il Gruppo Sbandieratori e Musici del Borgo San Lazzaro ha partecipato ai campionati italiani sbandieratori appena conclusi a Ferrara riconfermandosi in A1 per un altro anno. La classifica combinata li vede 11esimo gruppo in Italia. Si è distinto Fabrizio Lano che si è classificato sesto nella finale della specialità singolo tradizionale. Un risultato notevole per un gruppo che vede tra i suoi membri componenti di commissione corsa e manifestazioni del Borgo impegnati con il Palio fino a qualche giorno fa. Il migliore risultato di un gruppo astigiano in Federazione. San Lazzaro si è confermata una solida realtà di A1 portando la città di Asti tra le migliori d'Italia.”

domenica 9 settembre 2018

Palio dei 10 Comuni - Matteo Pische regala la vittoria a San Fidenzio



È Megliadino San Fidenzio, con il fantino Matteo Pische ed il cavallo Solero a vincere il Palio dei 10 Comuni del Montagnanese.

San Fidenzio si è imposto al termine di una finale che ha visto tra i partenti anche Castelbaldo (Martin Ballesteros su Tuscania), Casale di Scodosia (Federico Guglielmi su Radeski) e Masi (Gianluca Sanna su Sola). Partito in testa, San Fidenzio, era stato sorpassato alla prima curva da Casale di Scodosia, prima di riprendere la vetta al termine del primo giro. Da quel momento Pische ha sempre mantenuto il primo posto, difendendosi dagli attacchi di Guglielmi sino alla fine. Più indietro, invece, è rimasto Masi, giunto poi scosso al traguardo dopo la caduta di Gianluca Sanna. Mai in gara, infine, Castelbaldo, staccatosi immediatamente dal terzetto di testa.

Pische vince il suo primo Palio a Montagnana. Megliadino San Fidenzio ritrova una vittoria che mancava dal 2015 e vince il settimo Palio della propria storia. 

La Contrada Borgo con Carlo Sanna e Quantovali vince il Palio di Castel del Piano!

Foto di Brontolo dice la sua - tratta da www.brontolodicelasua.it
La Contrada Borgo con il fantino Carlo Sanna ed il cavallo Quantovali ha vinto il Palio di Castel del Piano, disputatosi nel pomeriggio odierno. Un Palio corso da sole tre Contrade a causa dell'assenza di Monumento, escluso precauzionalmente dal Palio per tutelare la salute del cavallo Suelzu de Mores.

Proprio l'assenza di Monumento, rivale di Borgo, ha reso decisamente più rapida la mossa, con il Mossiere Narduzzi che dopo pochi minuti al canapo ha potuto dare il via. Borgo ha subito preso la testa, inseguito da Storte (Antonio Siri su Pestifero) e Poggio (Giuseppe Zedde su Urbania). Borgo non ha poi avuto problemi a mantenere la testa, con Storte chiamata a inseguire senza però avere mai il passo giusto per tentare un attacco e Poggio andato via via staccandosi dai primi due. Sanna e Quantovali sono arrivati così al traguardo, conquistando il Palio 2018. 

Un successo inseguito da Borgo per sette anni, dopo la vittoria del 2011 ottenuta al tempo da Antonio Siri. Con la vittoria odierna Borgo porta a 15 il numero dei suoi successi, raggiungendo Storte in cima all'albo d'oro del Palio.

Per Sanna, invece, si tratta della prima vittoria in carriera a Castel del Piano.

sabato 8 settembre 2018

Montagnana - Domani pomeriggio il Palio dei 10 Comuni

Foto tratta da www.palio10comuni.it
Dopo che il maltempo dello scorso weekend aveva costretto gli organizzatori al rinvio, andrà in scena domani pomeriggio il Palio dei 10 Comuni del Montagnanese. Il Palio avrà inizio con le batterie eliminatorie alle ore 16.30. Mossiere del Palio sarà Stefano Negrini.

Queste le accoppiate che andranno al canapo:

Casale di Scodosia: Federico Guglielmi - Radeski 
Castelbaldo: Martin Ballesteros - Tuscania
Megliadino San Fidenzio: Matteo Pische - Uccel di Bosco
Santa Margherita d'Adige: Ivan Cavatore - Jimmi
Merlara: Mirko Di Paola - Tisseran
Megliadino San Vitale: Rocco Betti - Tribuno 
Urbana: Andrea Coghe - Tottugoddu
Montagnana: Giovanni Crema - Ventosu
Saletto:  Giuseppe Deriu - Soluidea
Masi: Gianluca Sanna - Sola

San Paolo - I giovani musici e sbandieratori ospiti al Centro Estivo di Villa Paolina


Nel primo pomeriggio di giovedì il Rione San Paolo è stato ospite del Centro Estivo dell'Oasi WWF di Valmanera, presso la suggestiva location di Villa Paolina.
Una rappresentanza del Gruppo Sbandieratori e Musici oro-rosso è arrivata a Villa Paolina con indosso le t-shirt del Rione, portando con sé tamburi e bandiere, strumenti utili per trasmettere ai tanti bambini presenti l'arte della bandiera ed il suono dei tamburi.
Dopo aver assistito ad alcune esibizioni dei ragazzi di San Paolo, tutti i bambini del Centro Estivo hanno avuto modo di provare in prima persona, assistiti direttamente dagli sbandieratori e dai musici oro-rossi, a sbandierare e a suonare. 

Un piacevole pomeriggio, con tanti sorrisi sia per i bambini del Centro Estivo sia per i rappresentati del Rione di Via Solari.

Castel del Piano - Oggi il Palio. Congiu vince il Memorial Pioli.

Foto di Brontolo dice la sua - tratta da www.brontolodicelasua.it
Si correrà quest'oggi, con l'ingresso in pista previsto per le ore 18.00, il Palio di Castel del Piano. Quattro le accoppiate al canapo, con le voci riguardanti le monte che, dopo la Tratta di giovedì pomeriggio e le prove di ieri, si sono tramutate in certezze.

A sfidarsi saranno quindi le seguenti accoppiate:

Borgo: Carlo Sanna su Quantovali
Monumento: Valter Pusceddu su Suelzu de Mores
Poggio: Giuseppe Zedde su Urbania
Storte: Antonio Siri su Pestifero

Superprestige - Martedì 11 la prima riunione in vista della Damigella del Palio


Alle ore 21,00 di Martedì 11 Settembre la sede dell’ Albatros Comunicazione (P.le della Vittoria, 7  - Asti), ospiterà una riunione alla quale sono invitati Rettori e delegati dei Comitati Palio in preparazione a “Palio a ... Teatro” 2018, evento in programma Venerdì 5 Ottobre all’ “Alfieri” con l’elezione della  16a“Damigella del Palio”.

In un lotto di 14 damigelle -  in rappresentanza di altrettanti Comitati Palio - titolo assegnato lo scorso anno a Giulia Concetti del Comitato Palio Don Bosco che aveva preceduto Chiara Castellaro di Moncalvo, Clara Macario della Torretta, Giulia Dal Maso di Nizza Monferrato e Francesca Stobbione di San Martino San Rocco. 

Giulia Concetti era così succeduta sull’Albo d’Oro ad Elena Fogliasso di Santa Caterina (la più votata nel 2003), Paola Guglielmetti di San Secondo (2004), Clementina Piantato di Nizza (2005), Federica Borio di San Marzanotto (2006), Giorgia Monticone di Tanaro (2007), Adriana Castrogiovanni di Don Bosco (2008), Annalisa Guarino di Moncalvo (2009), Diana Martinetto di Don Bosco (2010), Margherita Anselmo di Moncalvo (2011), Viviana Vendemia di San Martino San Rocco (2012), Alessia Bertana di Moncalvo (2013), Chiara Zarantonello di San Martino San Rocco (2014), Elisa Celeste Ragusa di Nizza Monferrato (2015) e Ilaria Pistillo della Cattedrale (2016).

venerdì 7 settembre 2018

Nel weekend la Tenzone Aurea 2018. Anche il Borgo San Lazzaro impegnato nelle gare!


Sta andando in scena in questi minuti in quel di Ferrara la Cerimonia di apertura della Tenzone Aurea 2018.
Al massimo campionato nazionale organizzato dalla Fisb prenderà parte anche il Gruppo Sbandieratori e Musici del Borgo San Lazzaro. I Ramarri, unico gruppo astigiano in gara a questo livello, prenderanno parte alle quattro gare delle specialità singolo, grande squadra, coppia e piccola squadra. Le prime due gare sono in programma per la giornata di domani, le altre due andranno in scena domenica.

Al seguente link potrete consultare l'ordine d'esibizione delle gare e tutti i partecipanti alle stesse: ORDINE ESIBIZIONI TENZONE AUREA 2018.

Cattedrale - Domani pomeriggio l’iniziativa “Aquilotti al Museo”



Il Comitato Palio Cattedrale organizza per domani, sabato 8 settembre, alle ore 16.30, una visita alla mostra “Et Ego Scripsi” ed al Museo Diocesano San Giovanni dedicati ai più giovani. A seguire, poi, merenda per tutti i partecipanti.
L’evento è gratuito e aperto a tutti i bambini e ragazzi della città.

Moncalvo - I biglietti vincenti e i premi della Lotteria



Sono stati resi dal Comitato Palio del Comune di Moncalvo, recente vincitore del Palio di Asti 2018, i numeri dei biglietti vincenti della lotteria organizzata dagli stessi aleramici.

Di seguito l’elenco completo con accanto ai numeri vincenti i relativi premi:

1 premio: 2497 (televisione smartphone TV LED 55')
2 premio: 2067 (occhiali Alexander McQueen di Ottica Bella)
3 premio: 2508 (cena per due presso Trattoria Vineria Corona)
4 premio: 2356 (cena per due presso Ristorante Centrale)
5 premio: 2806 (magnum vino Bricco Battista az. agr. Cacima Accornero)
6 premio: 1260 (buono carne di agri-macelleria F.lli Micco)
7 premio: 1628 (articolo vestiario o accessorio di Bergagna abbigliamento)
8 premio: 2862 (cofanetto prodotti Acconciature Più di Stefania Ruzza)
9 premio: 1774 (cofanetto prodotti Erborista di Virginia Barbaro)
10 premio: 1693 (smart box Peccati di Gola)

giovedì 6 settembre 2018

Il Palio 2018 va in archivio. Questa la nostra analisi a 360°!

Foto di Efrem Zanchettin
Con la vittoria del Comune di Moncalvo è andato in archivio il Palio di Asti 2018. Un Palio destinato ad essere ricordato per tantissimi motivi, dalla vittoria di un fantino astigiano alla stupore per il vincitore a sorpresa, dalla nuova data alla diversa impostazione della settimana, dal ritorno di Bircolotti sul verrocchio alle "nuove" polemiche sui tempi della manifestazione, dalle parole su quanto è stato a quelle su cosa potrà succedere in futuro. Proprio su quest'ultimo punto è quantomeno curioso come, non appena l'argomento "Comuni sì, Comuni no" si stava facendo caldo, proprio un Comune abbia portato a casa il Drappo dipinto da Guarene (da notare come anche quello dipinto dal Maestro nel 2011 andò fuori Asti, a San Damiano). La vittoria del Comune aleramico, però, non sembra aver placato le voci sulle possibili novità a proposito della partecipazione dei sette Comuni al Palio di Asti, con il Sindaco Maurizio Rasero che al quotidiano "La Stampa" ha dichiarato di aver già chiesto ufficialmente al Sindaco di Canelli di valutare se sia il caso o meno che la sua città partecipi ancora al Palio. L'argomento, quindi, si conferma caldo, con novità, su questo e su altri temi, che potrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane. E di novità, già in questa edizione del Palio, ne abbiamo viste e vissute parecchie.

Castel del Piano - Scelti i 4 cavalli. Questi gli abbinamenti alle Contrade e le probabili accoppiate.

Foto tratta da www.comune.casteldelpiano.gr.it
È da poco terminata la Tratta del Palio di Castel del Piano, in programma sabato 8 settembre. Dopo le quattro batterie di selezione del pomeriggio sono stati scelti i quattro cavalli chiamati a correre il Palio: Pestifero, Quantovali, Suelzu de Mores, Urbania

I cavalli, poi, sono così stati abbinati dalla sorte alle quattro Contrade:

Suelzu de Mores - Monumento
Urbania - Poggio
Pestifero - Storte
Quantovali - Borgo

A gioire maggiormente al momento dell’assegnazione è stato il popolo delle Storte. A questo punto non resta che attendere la formazione delle accoppiate che però, salvo sorprese, dovrebbero vedere a cavallo Valter Pusceddu nel Monumento, Carlo Sanna nel Borgo, Giuseppe Zedde nel Poggio e Antonio Siri nelle Storte. Queste le informazioni svelate dagli amici di Brontolo dice la Sua nel corso della diretta dell’assegnazione.

mercoledì 5 settembre 2018

Castel del Piano - Domani la Tratta, venerdì il Memorial Pioli, sabato il Palio

Foto tratta da www.comune.casteldelpiano.gr.it
Sarà la Tratta di domani pomeriggio ad aprire il programma del Palio di Castel del Piano in calendario per sabato 8 settembre. Le batterie di domani, che avranno inizio alle ore 15.00, vedranno al canapo 14 cavalli, tra i quali verranno scelti i quattro che, una volta abbinati alle quattro Contrade, prenderanno parte al Palio di sabato.

Questo l’elenco dei cavalli iscritti alla Tratta, con accanto i nomi delle rispettive scuderie di appartenenza.

San Martino San Rocco - Questi i biglietti vincenti della Lotteria del Palio biancoverde


A conclusione dell'edizione 2018 del Palio, si è tenuta martedì nella sede del Rione San Martino San Rocco l'estrazione dei biglietti vincenti della tradizionale Lotteria del Palio biancoverde. 


Ecco l'elenco dei tagliandi vincitori:
000535 - Viaggio ai Mercatini di Natale
002189 - Ciondolo in argento con stemma del Rione
001342 - Elegante casacca donna
000113 - Coppia di cravatte uomo
002225 - Cintura da uomo
000384 - Coppia di guanciali letto
002015 - Termocoperta matrimoniale
000372 - Casetta natalizia Lemax
001001 - Peluche Era Glaciale
000168 - Gioco educativo Clementoni
002162 - Buono 10 caffè 

I premi non ancora consegnati potranno essere ritirati entro e non oltre il 4 ottobre presso la  sede del Rione, in Piazza San Martino 12, concordando un appuntamento tramite mail a sanmartinosanrocco@yahoo.it.

martedì 4 settembre 2018

Arri: “Vincere ad Asti è un sogno. Calliope cavalla di grande cuore. Futuro? Vedremo cosa succederà.”

Foto di Efrem Zanchettin
Domenica, nel tardo pomeriggio, al termine di una corsa incredibile, ha regalato il Palio al Comune di Moncalvo. Oggi, a due giorni dalla vittoria che potrebbe segnare la svolta della sua carriera, Federico Arri si è raccontato e ci ha raccontato la sua storia, lasciando ancora una volta trasparire la sua gioia, le sue emozioni e la sua forza. Il fantino nato ad Asti il 23 novembre del 1994, domenica in Piazza Alfieri ha condotto una batteria caparbia prima ed una corsa finale esemplare poi, difendendo con grinta e rabbia quella prima posizione che lo ha portato a vincere il Palio della sua città. Una vittoria tanto inaspettata quanto voluta, arrivata dopo diversi momenti difficili da superare per un giovane fantino come lui. Lui che però, domenica pomeriggio, ha mostrato a tutti come il lavoro, la serietà e l’impegno alla fine ripaghino sempre, portando prima o dopo ad ottenere i risultati sperati. E quel risultato Federico l’ha inseguito, voluto, meritato e ottenuto, regalando la vittoria al Comune di Moncalvo e i sorrisi a tutte le persone che per lui provano affetto e stima. 

Federico, cosa si prova a vincere il Palio di Asti e quali sono le tue sensazioni a 48 ore dalla Vittoria?
"Per me astigiano è il Palio di casa ed è la prima vittoria in un Palio importante. È stato quasi incredibile, alla sera ancora mi chiedevo se davvero avessi vinto. Pensavo ci fosse ancora qualcosa da fare, che mancasse ancora qualcosa."

Asti è la tua città natale e da domenica è anche quella che ha visto la tua prima grande vittoria. Cosa significa per te aver vinto proprio in Piazza Alfieri?
"La cosa che mi è piaciuta di più negli attimi dopo la corsa è stata vedere intorno a me ancora a cavallo gente di altri Rioni. Poi nel tragitto dalla Piazza al Comune c'era tantissima gente a complimentarsi con me. Mi ha fatto piacere vedere la felicità della gente per il fatto che avessi vinto pur non essendo il fantino del loro Rione. È stata una festa per tanta gente che era felice."

Ripercorriamo il tuo percorso. Come è nata e come si è sviluppata la tua passione per il Palio e quando hai deciso di voler fare il fantino?
"Era il sogno di una vita. Sono nato in una scuderia, con i cavalli da corsa in casa. Poi essendo di Asti col Palio e tutto il resto, la passione è venuta da sola. Non c'è stata una causa scatenante."

Esperienza da Bastiano, prime corse e primi impegni. In mezzo a tutto ciò arriva anche il debutto ad Asti nel 2013, a 18 anni. In quel Palio prima sei protagonista di una brutta caduta nelle batterie di prova del sabato, poi di una corsa positiva ma conclusa in batteria. Com'era stato quel debutto e quali erano stati i tuoi bilanci?
"Era stato bello. Dovevo correre per San Lazzaro ma nell'ultima settimana non erano contenti del cavallo e avevano scelto di prendere Claudio Bandini con il cavallo che avrebbe dovuto correre per Castell'Alfero. Io quindi fui dirottato lì con una cavalla esperta che però, essendo stata messa a riposo dopo aver corso a Legnano, non arrivò in grande forma. Era stato un mese intenso. Chiusi al quinto posto la batteria facendo però una bella corsa. Il debutto nel Palio di casa era stata una grande emozione."

Da lì due anni lontano da Piazza Alfieri e tanta esperienza fatta. Poi la chiamata di Moncalvo, due Palii brillanti ad Asti ma poco fortuna altrove, con anche due infortuni a complicare il tuo percorso di crescita. Come sono stati quegli anni?
"Quando raggiunsi l'accordo con Moncalvo fu una grande gioia, perché sono persone che conoscevo già da prima e con loro c'è sempre stato più un rapporto di amicizia che tra fantino e Rione. Negli anni degli infortuni, nel 2015 non corsi ad Asti, nel 2016 che era il primo anno a Moncalvo mi infortunai a maggio ma loro continuarono a credere in me e a fidarsi quando dicevo che sarei arrivato pronto ad Asti. Di questo li ringrazio tanto."

Quest'anno finalmente hai trovato continuità ma poche Dirigenze ti hanno dato fiducia nei vari Palii d'Italia. Come sei arrivato quindi al Palio di domenica? Consideravi davvero la corsa in Piazza Alfieri come un bivio decisivo per la tua carriera?
"Quest'anno sono stato ingaggiato solo a Bientina e ad Asti. Ringrazio tanto la Contrada Puntone di Bientina perché mi ha dato la possibilità di correre in un Palio difficile, dove tutti pensavano di non vedermi protagonista. Io invece ci ho creduto, ho fatto cosa la Contrada mi aveva chiesto di fare, loro sono rimasti contenti e per me quella è stata un'iniezione di fiducia. La mia annata ha preso una svolta lì perché dopo aver perso un po' di fiducia lì ho capito che dovevo continuare a crederci. Ad Asti, poi, sono arrivato al termine di un percorso travagliato fatto di incomprensioni. Ho voluto vincere per me, ma anche per chi con me si è comportato male dicendo che non sarei mai stato in grado di combinare niente."

Per quasi un anno hai preparato il Palio con l'idea di correre con Portorose. Poi cosa è successo e come sei arrivato alla scelta di Calliope da Clodia?
"C'è stata l'interruzione del mio rapporto lavorativo con la Scuderia che prepara e allena Portorose. A quel punto né io né Moncalvo ce la siamo sentita di prenderlo. Avevo visto Calliope nelle corse allo stadio ad Asti a luglio e mi era piaciuta molto. Siamo andati decisi su di lei e abbiamo avuto ragione."

Arriva il venerdì mattina del Palio, provi Calliope in Piazza, scendi da cavallo e le tue sensazioni quali sono?
"Sono state sensazioni molto buone. Era esattamente come me l'aspettavo, precisa, scattante e con un equilibrio pazzesco. Era la prima volta che la montavo. Ci ero salito sopra solo il giovedì sera dopo le viste, giusto per un paio di giri."

Domenica 2 settembre. Estrazione delle batterie. Con te ci sono almeno 4 dei favoriti della vigilia. Hai temuto di essere di fronte ad un ostacolo difficilmente superabile o eri già consapevole di poter dire la tua?
"Ero consapevole della forza della cavalla, ma anche del livello altissimo del parco cavalli presenti ad Asti. Guardando le batterie non avrei saputo dire in quale avrei preferito essere perché in tutte e tre c'erano almeno tre cavalli difficili da battere per chiunque. Ad Asti c'è stato un parco cavalli con i migliori mezzosangue d'Italia."

Si arriva così alla finale, dove Moncalvo, nonostante la bella batteria, non era visto tra i favoriti. Sentivi di avere le carte in regola già prima della partenza o hai capito di potercela fare solo strada facendo?
"Prima del Palio ero convinto di poter fare benissimo, tant'è che la sera prima, alla cena propiziatoria, nel mio discorso avevo solo detto "domani vinciamo il Palio". Dopo la batteria in cui la cavalla ha faticato un po' e anch'io, non conoscendola bene, ho commesso degli errori, ho avuto qualche dubbio vedendo gli altri molto forti e pensando che sarebbe servito qualcosa in più. Non ci siamo però persi d'animo e abbiamo impostato il Palio come potevamo per fare poi il meglio possibile. Ho capito di poter vincere il Palio nel momento in cui ho risorpassato Tanaro."

Raccontaci le tue sensazioni in quei tre giri, il sorpasso e controsorpasso con Tanaro, la difesa su San Secondo e l'arrivo in volata con Cattedrale. Cosa pensavi in quei momenti e quanto è stato difficile?
"In quei momenti pensi poco, cerchi di essere concentrato e di sfruttare le occasioni che ti si presentano. Quando sono partito davanti ho cercato di prendere subito lo steccato, Don Bosco arrivava forte all'esterno ma la cavalla ha avuto una prima incertezza alla prima curva. Nel primo giro sono stato davanti senza problemi, poi dopo la curva dei box Tanaro mi ha attaccato e superato. Lì penso di aver vinto il Palio perché conoscendo il cavallo sapevo che dopo quello spunto non sarebbe arrivato in fondo. Alla prima occasione infatti l'ho pizzicato e sono riuscito a infilarmi. Poi è subito arrivato San Secondo ma sono riuscito a coprire la traiettoria. Chi mi ha davvero fatto paura è stato Dino (Pes, fantino della Cattedrale) perché veniva su come un treno all'ultima curva. Calliope, però, ha reagito a tutti gli attacchi per tenerli dietro. Il merito della vittoria è suo al 90%. È una cavalla che ha un grande cuore."

Poi l'arrivo, l'esplosione di gioia e le tue lacrime. Come ci si sente a vincere il Palio?
"Non saprei spiegarlo. È il sogno di una vita. Io sognavo di fare il fantino, ma vincere il Palio è ancora più bello. Sono stato ripagato per il lavoro fatto in questi anni e per le brutte parole che mi sono sentito dire."

Domenica, a caldo, hai dichiarato che la Vittoria era anche per chi non ha mai creduto in te. Quanta rabbia c'è in quelle parole e cosa ti senti di dire ora dopo esserti preso la tua personale rivincita?
"Li ringrazio perché senza quella rabbia non sarei mai riuscito a vincere in questo modo."

In chiusura uno sguardo al futuro, al 2019 di Federico Arri. In quale scuderia lavorerai e, alla luce delle parole di ieri di Raimondo che ci ha dichiarato che provare a fare doppietta con te e Calliope sarebbe bello, pensi di ripartire da Moncalvo o vorresti provare una nuova sfida con altri colori?
"Per la scuderia sinceramente non so ancora. Voglio guardarmi attorno e aspettare l'occasione giusta per poter poi lavorare sereno. Io in questo momento sono il fantino di Moncalvo. Vediamo cosa succederà nell'inverno e poi valuterò cosa fare. Non escludo nulla perché sono cose a cui penso sia giusto pensare a mente fredda. Non voglio né dire di voler andare via né dire di voler restare lì. Bisognerà guardare e capire la situazione reale e poi si prenderà la decisione."